Ultim'ora

Roccamonfina – Centrale nucleare, il ristoro vale meno di una buona bottiglia di vino

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Roccamonfina – I cittadini del comune di Roccamonfina hanno diritto al ristoro per la vicinanza all’impianto nucleare di Sessa Aurunca. Un risorto che vale meno di una buona bottiglia di vino. Fra tutti, il contributo nucleare in assoluto più piccolo è quello destinato al Comune di Roccamonfina (Caserta), interessato a distanza dalla centrale atomica di Sessa Aurunca: per il 2018 ha una spettanza di 15,73 euro che per il 2019 (con lo smantellamento di parte degli impianti) sono scesi a 15,35 euro. La ripartizione dei fondi è decisa ogni anno dai ministri del Cipe (il Comitato interministeriale di programmazione economica) che in questi giorni ha cambiato anche nome in Cipess perché ha aggiunto anche lo sviluppo sostenibile nella sua definizione. Il Cipe (o Cipess) nelle scorse settimane ha esaminato i dati del censimento dell’ispettorato sulla sicurezza nucleare Isin e ha approvato le delibere di ripartizione delle compensazioni atomiche per gli anni 2018 e 2019. Totale ripartito tra una settantina di aventi diritto: 29,59 milioni tra l’annualità 2018 (14.978.103 euro) e il 2019 (14.620.313 euro). Le variazioni dipendono dalle quantità dei rifiuti nucleari, che varia con il tempo (una parte della radioattività decade e sparisce) ma anche con gli spostamenti dei materiali contaminati e con i processi di ritrattamento. La suddivisione del Cipe è condotta in base alle quantità di rifiuti radioattivi. Fra i comuni dell’Alto Casertano che percepiscono i “ristori” nucleari ci sono, oltre a Sessa Aurunca e Roccamonfina, anche Cellole, Galluccio, Rocca d’Evandro

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Alife – Auto contro palo Enel, indagano i carabinieri

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Alife – Il sinistro è avvenuto nella notte fra venerdì e sabato notte, poco dopo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.