Ultim'ora

Presenzano / Suviana – Strage nella centrale idroelettrica: c’è anche un campano fra i dispersi

Presenzano / Suviana – C’è anche un campano tra i quattro lavoratori che risultano ancora dispersi alla centrale idroelettrica di Bargi al lago di Suviana: si tratta di Vincenzo Garzillo, 68 anni, di Napoli. Il suo nome è stato confermato dalla Prefettura di Bologna, al pari degli altri tre: Paolo Casiraghi, 59 anni, di Milano; Alessandro D’Andrea, 37 anni, di Pontedera e Adriano Scandellari, 57 anni, nato a Padova e residente a Mestre.
Garzillo è dipendente Enel della centrale di Presenzano, si occupava della riattivazione dei macchinari delle centrali idroelettriche. Compito che da un anno svolgeva per la Lab Engineering, ditta di Ortona (Chieti), che si occupa di metanodotti, impianti di perforazione e produzione di olio e gas, e di tecnologie innovative. Nella sua qualità di esperto è stato mandato a Suviana per supervisionare alle operazioni di riattivazione delle macchine. A perdere la vita Mario Pisani, 73 anni, residente a San Marzano di Giuseppe (Taranto), Vincenzo Franchina di 35 anni, residente a Sinagra (Messina), che lascia la moglie e un figlio appena nato, e Petronel Pavel Tanase, 45 anni, rumeno residente a Settimo Torinese.

Guarda anche

Capriati a Volturno – Carabinieri morto improvvisamente: domani i funerali di Pasqualino

Capriati a Volturno / Monteroduni – Sarà sepolto nella sua Monteroduni l’appuntato dei carabinieri morto …