Ultim'ora

Napoli, tifosi e nuovo allenatore: tutti gli errori di “quello la”


Quando io parlo di incompetenza e arroganza di “quello la” non mi riferisco solo ai danni incredibili che ha procurato al Napoli in questa stagione. In fondo nemmeno Carlo Alvino, il più fedele aureliano del mondo dei media italiani, nega questa inconfutabile ovvietà.  In realtà io mi riferisco alla incompetenza e arroganza che hanno portato “quello la” a scelte sbagliatissime per la squadra in tantissime cruciali occasioni. Penso alla scelta di comprare tale David Lopez al posto di Mascherano come chiedeva Benitez; al non rinnovo di Albiol, al lasciar andare via Sarri dopo i 91 punti, all’aver preso Ancelotti e non aver assecondato nessuna delle sue scelte: dal mancato acquisto di Martinez al fare il ritiro punitivo dei giocatori in quel campionato contro il parere del Tecnico…. e potrei continuare per ore. Ma ancor di più penso a talune dichiarazioni che “quello la” si è permesso di fare e che danno il segno preciso della sua ineffabile arroganza associata ad una incompetenza smisurata. Senza alcun pudore alcuni anni fa affermò che non prendeva BENZEMA perché: “era ormai un calciatore vecchio e a fine carriera”: Benzema vinse, DOPO QUESTA RIDICOLA AFFERMAZIONE, ancora un paio di Champion e di Lighe con il  Real, qualche titolo di capocannoniere e il PALLONE D’ORO.
Quando andò via Albiol disse testuale “Ci fa un favore andandosene perché è un giocatore finito”: Albiol, dopo di allora da capitano del Villareal, ha vinto un Europa Leguae e giocata una semifinale di Champion, a 39 anni è ancora titolare. Quest’anno ultima “geniale perla” ha dichiarato: “Ho cercato Luis Henrique come allenatore: VISTO QUELLO CHE STA COMBINANDO A PARIGI MEGLIO CHE NON SIA VENUTO”. Il PSG è primo nel campionato francese con 10 punti di vantaggio e in semifinale di Champion essendo andato a vincere 4 a 1 a Barcellona. Scrivo  queste cose semplicemente perchè quei tifosi  che aspettano impazienti, la scelta dell’allenatore perchè sarà il segno “della volontà del presidente di ri-costruire un grande Napoli” riflettano bene: quello che occorrerebbe al Napoli e che “quello la” si limitasse a fare DECENTEMENTE il presidente, scegliendo un COMPETENTE e AUTOREVOLE Direttore Sportivo e affidasse a lui la scelta  dell’allenatore, la gestione della campagna acquisti e il rapporto  con i media e con tutto il mondo del Calcio. Sarebbe questa una scelta che presupporrebbe una seria presa d’atto degli errori commessi e un vero atto di amore per la squadra.  Personalmente sono molto scettico sulla possibilità che ” quello la” sia dotato della umiltà e dalla intelligenza per fare questo.

Guarda anche

Capriati a Volturno – Carabinieri morto improvvisamente: domani i funerali di Pasqualino

Capriati a Volturno / Monteroduni – Sarà sepolto nella sua Monteroduni l’appuntato dei carabinieri morto …