Ultim'ora

Napoli – Graus Edizioni, l’incontro finale del progetto “Viaggio Lib(e)ro” con 350 studenti

Napoli – Mercoledì 10 aprile 2024 nella prestigiosa cornice del Teatro Bellini di Napoli si è tenuto l’incontro finale del progetto “Viaggio Lib(e)ro”, a cura di Graus Edizioni. Giunto alla sua nona edizione e accolto generosamente dalla direzione del prestigioso Teatro della famiglia Russo, nelle persone di Roberta, Gabriele e Daniele Russo, il progetto ha reso protagonisti, ancora una volta, gli studenti che hanno presentato le loro creazioni, nate a seguito della lettura dei libri scelti. In particolare, l’incontro ha visto la partecipazione di 350 studenti degli istituti: l’Istituto Comprensivo “A. Pacinotti” di Marigliano, l’Istituto Comprensivo “A. De Curtis” di Palma Campania, l’ISIS “Vittorio Veneto” di Napoli, I Circolo Didattico di San Giuseppe Vesuviano, l’istituto superiore “F.S. Nitti” di Napoli, ISIS “G. Siani” di Casalnuovo di Napoli, il liceo “Cuoco-Campanella” e il “Nuovo Bianchi” di Napoli. La mattinata si è aperta con l’intervento della preside Angela Procaccini, ideatrice del progetto, dell’editore Pietro Graus, di Alfredo Angelici, direttore creativo del Teatro Bellini e di Luigi Losco, della squadra di Be1, che ha comunicato i premi per gli studenti ideatori dell’esibizione più originale. Be1 – un’azienda che ha acquisito in pochi anni una grande esperienza nel supporto alle vendite dei negozi –, per questa nona edizione del progetto, omaggerà gli studenti con dei tablet da utilizzare in classe, siccome la didattica sta andando sempre più verso una prospettiva digitale. La premiazione ci sarà il 22 maggio presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino e in quell’occasione il presidente di Be1, Nunzio Puccio, consegnerà i premi agli studenti. Gli autori presenti all’incontro sono stati:

Alessandro Coppola, autore di Le mie orecchie parlano

Fabiana Sciarelli, autore di Tanto ho le cuffie. Ognun3 ha la sua storia

Angela Procaccini, autrice di Il silenzio degli adolescenti

Faty Ba, autrice di Faty Mega. Il tarturiccio lunare

Francesco Testa e Alessandro Ruffo, autori di A quattro mani

Gli studenti hanno elaborato i testi letti, creando dei cortometraggi, video e dinamiche coreografie, cercando di trasmettere le tematiche principali dei testi. È stata una mattinata all’insegna della cultura, del sano confronto, del dialogo, che ha dato la possibilità agli studenti, in collaborazione con i docenti, di rendersi protagonisti, stimolando il loro percorso didattico e il loro pensiero critico. È stato un vero successo: sia i più piccoli che i ragazzi delle superiori hanno dimostrato il loro impegno, la loro creatività e il saper lavorare insieme. Ogni incontro diventa uno snodo tra scrittori, strutture istituzionali e culturali della città, fra scuole e famiglie, tra scuole e territorio. Gli incontri si tengono con il patrocinio morale della Regione Campania e del Comune di Napoli, della Città di Caserta e della Provincia di Benevento.

Guarda anche

ALVIGNANO – Tragedia in carcere, 40enne si toglie la vita

ALVIGNANO – Il dramma si è consumato nel carcere di Napoli dove l’uomo da qualche …