Ultim'ora

Cosa vedere a Napoli in un giorno? Guida breve alla città

Napoli è una città intrisa di storia, arte e passione, ogni anno attrae turisti da tutto il mondo e dall’Italia, il suo centro storico è patrimonio UNESCO e una sola giornata basta appena per sfiorarne la superficie. Cerchiamo allora di capire come ottimizzare i tempi e vedere quanto più possibile di questa città così ricca di vita.

Le attrazioni da vedere durante il giorno

Per esplorare al meglio la città, è essenziale pianificare la giornata e identificare le principali attrazioni da visitare durante le ore di luce solare e quelle che possono essere apprezzate anche al crepuscolo. È consigliabile trovare un parcheggio e muoversi il più possibile a piedi, permettendosi anzitutto una passeggiata lungo Spaccanapoli, una via che attraversa il centro storico della città e offre l’opportunità di:

  • Visitare botteghe tradizionali
  • Ammirare chiese barocche
  • Deliziarsi con prelibatezze dello street food locale o gustare un caffè napoletano

Durante questa passeggiata, è quasi un obbligo deviare per una breve visita al mercato Pignasecca, antico e caratteristico, dove folklore, prodotti freschi e opportunità di acquisto sorprendono ad ogni angolo. Questo è il mercato più antico di Napoli e rimane aperto tutti i giorni. Da qui, è possibile proseguire fino alla maestosa cattedrale gotica dedicata a San Gennaro: il Duomo di Napoli, uno spettacolo unico da non perdere.

Dopo aver visitato la cattedrale, si consiglia di fare una tappa alla Cappella San Severo, famosa in tutto il mondo per la sua statua del Cristo Velato di Giuseppe Sanmartino, considerato un capolavoro del barocco.

Nel momento più caldo della giornata, prima di fermarsi per il pranzo, è imperativo esplorare Napoli Sotterranea: questo labirinto di grotte e cisterne racchiude una storia millenaria e un’atmosfera suggestiva. La visita del mattino può concludersi con un tour al Castel Nuovo, noto anche come Maschio Angioino, una fortezza medievale con un ponte levatoio che si affaccia direttamente sul mare.

L’itinerario pomeridiano: viste panoramiche e street art

Dal Maschio Angioino, è possibile proseguire con una piacevole passeggiata verso il suggestivo Castel dell’Ovo, un altro notevole maniero che regala una spettacolare vista sul Golfo di Napoli e sul Vesuvio. Secondo un’antica leggenda, il nome del Castel dell’Ovo deriverebbe dal fatto che il poeta latino Virgilio avrebbe occultato un uovo magico all’interno delle sue segrete. La leggenda racconta che quest’uovo avesse il potere di sostenere l’intera fortezza e che la sua rottura potesse causare il crollo del castello e disastri catastrofici per Napoli.

Proseguendo lungo il lungomare (Via Partenope), è possibile ammirare i vivaci colori del mare con lo sfondo del Vesuvio. Continuando l’esplorazione, ci si può immergere nei Quartieri Spagnoli, celebri per le loro strade animate e la presenza di street art.

Infine, quale modo migliore per concludere la visita se non facendo tappa in una delle storiche pizzerie della città, come Sorbillo o Michele?

Qualche consiglio utile per chi vuole visitare Napoli

Vediamo ora qualche consiglio utile per chi ha intenzione di godersi appieno l’esperienza della visita a Napoli: questa è una città davvero caotica ma è anche conosciuta per avere alcune delle fermate metro più belle di tutta Europa, quello che serve fare allora è trovare un parcheggio a Napoli Centro e prenotarlo con anticipo così da potersi godere in serenità la gita.

Si consiglia anche di prenotare la visita ad alcune delle attrazioni più popolari come, per esempio, la città sotterranea che può ospitare solo un numero ridotto di visitatori a volta. Anche le pizzerie storiche del centro possono essere prese d’assalto dai turisti ed è allora che riservare un tavolo può fare la differenza.

Infine, per avere riduzioni su tutti i mezzi di trasporto e sull’ingresso nei numerosi musei napoletani è possibile acquistare la Campania ArteCard.

 

Guarda anche

LICEO MANZONI, GLI STUDENTI INCONTRANO GLI AUTORI DELLA GRAUS EDIZIONI

Caserta – Lunedì 20 maggio 2024 nella prestigiosa cornice dell’Auditorium della Provincia di Caserta (Via Ceccano) dalle …