Ultim'ora

Lo scudetto dell’Inter e i dubbi sulla rinascita del Napoli


Una parte della tifoseria e alcuni giornalisti (sic) aureliani, a caso Alvino o Chiariello, si affannano a scaricare sui calciatori la responsabilità di questa disastrosa stagione. Come ho già scritto su questo sito, anch’io attribuisco grandi responsabilità alla squadra soprattutto per l’impressione che hanno dato nelle ultime partite dove davvero è parso che la gran parte di loro fosse del tutto irrispettosa verso noi tifosi per il modo davvero miserevole con cui hanno affrontano le partite. E tuttavia non tener conto del contesto in cui “quello la” ha avviato e programmato la stagione del Napoli significa semplicemente sfuggire i veri problemi.  Faccio qualche semplice paragone, per capirci, su come Inter e Napoli hanno festeggiato lo scudetto. I giocatori dell’Inter dopo la vittoria di ieri sono andati in piazza Duomo con i loro tifosi a festeggiare. I giocatori del Napoli, dopo la partita con l’Udinese non furono fatti rientrare nella notte a Napoli per festeggiare con i tifosi lo scudetto; al contrario “quello la” organizzò” la festa al Maradona, con i tifosi senza giocatori allenatore e dirigenti. Perché? Semplicemente per affermare col suo irrefrenabile egocentrismo che il terzo scudetto era SOLO MERITO SUO.
Ancora dopo lo scudetto Zhang, Presidente dell’Inter ha reso omaggio al suo allenatore dicendo: “INZAGHI, PER NOI, E’ STATO UN DONO DI DIO”. “Quello la” alla festa scudetto del Napoli gridava come un ossesso dal palco: “Spalletti? QUESTA SQUADRA VINCE CHIUNQUE LA ALLENI”. Potrei continuare per ore con altri folli dichiarazioni di “quello la” ma è davvero un esercizio superfluo.  Il punto, per me, resta in fondo sempre lo stesso: se “quello la” vuole avviare la (eventuale) rinascita del Napoli con lo stesso inaudito egocentrismo e con la clamorosa incompetenza con cui ha gestito il post scudetto vedo orizzonti nerissimi per noi tifosi innamorati del NOSTRO NAPOLI.

 

Guarda anche

Dragoni – Esce dall’elettrauto e l’auto prende fuoco, salvato dal gestore dell’autolavaggio

Dragoni – Nella zona del Ponte Margherita di Dragoni, una fiat panda ha improvvisamente preso …