Ultim'ora
foto di repertorio

TEANO – Lite fra vicini, condannato al risarcimento

TEANO – Terminato, oggi, primo dicembre 2016 il processo penale a carico di Picozzi Andrea.  Era accusato di lesioni volontarie e minacce verso una donna della frazione Carbonara, dove si svolsero i fatti qualche tempo fa. Al termine delle arringhe del Pubblico Ministero, dell’avvocato Massimo Amato per la costituita parte civile, e dell’avvocato Ciro Balbo per conto dell’imputato, il giudice di Pace di Teano, pronunciando il proscioglimento per il reato di ingiuria – oggi non più previsto dalla legge come reato – ha dichiarato colpevole Picozzi Andrea alla sbarra per i reati di lesioni volontarie e minacce. Lo stesso Picozzi è stato condannato al pagamento della multa di euro 500,00 oltre al risarcimento dei danni in favore della costituita parte civile Lepre Potenza, ed al pagamento in favore di quest’ultima delle spese processuali e di una provvisionale immediatamente esecutiva. Il processo penale, per il quale il PM aveva chiesto una condanna maggiore e che si conclude proprio agli sgoccioli del termine di prescrizione dei reati contestati, ha dato un primo verdetto alla diatriba tra le parti del giudizio, in lite da oltre sette anni per questioni di vicinato. I fatti prendono le mosse da un diverbio – occorso nell’aprile del 2009- tra l’imputato e la vittima, anch’essa di Carbonara allorquando, dopo un’ennesima discussione, la donna sarebbe stata – secondo l’Accusa – minacciata, ingiuriata e percossa al petto. Oggi arriva la decisione del giudice che condanna l’imputato

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

Sessa Aurunca – In fiamme casa noto imprenditore, paura nella frazione Piedimonte. Probabile azione dolosa

Sessa Aurunca – E’ stata una notte di paura (quella di ieri) per la piccola …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *