Ultim'ora

Sparanise – Droga, smantellato gruppo di spacciatori. Più vicina la verità sulla morte di Ombrato

Sparanise – Un gruppo di giovani del paese, fra cui un finanziere e un carabinieri, gestivano, secondo l’accusa una piccola piazza di spaccio di sostanze stupefacenti. Un arresto e 3 indagati a piede libero, questo il primo risultato ottenuto dalle indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Capua. Fra le persone finite nella rete tesa dai militari dell’arma c’è anche un vecchio amico di Raffaele Ombrato, il 28enne morto nel novembre del 2020, stroncato da un improvviso malore mentre si trovava in macchina proprio con una delle quattro persone coinvolte nella recente inchiesta. Probabilmente, adesso, potrebbero venire fuori particolari e circostanze che potrebbero rendere più chiara la tragedia di due anni fa, quando Ombrato perse la vita.
Un giovane finanziere, un carabiniere e un commerciante sono accusati aver gestito una piazza di spaccio di sostanze stupefacente. La posizione più grave è quella del militare delle fiamme gialle che si occupava materialmente di consegnare la droga e, a volte, avrebbe messo a disposizione dei “clienti” la propria abitazione. Più “leggere” le posizioni di altri due indagati: un carabiniere poco più che 40enne e un commerciante (poco più che 30enne) di generi alimentati.
Agli arresti domiciliari è finito Monteforte Stefano, giovane militare della fiamme gialle, in servizio a Roma.  Indagati a piede libero Giuseppe Marchione, noto commerciante di generi alimentari del paese. Indagato a piede libero anche Salvatore Duracci, carabinieri in servizio sempre in provincia di Caserta, di circa 40 anni. Il quarto indagato a piede libero è Antonio Nozzolillo, 50enne di Sparanise conosciuto come piccolo imprenditore operante nel settore dell’edilizia. Per i due indagati a piede libero il Pubblico Ministero della Procura di Santa Maria Capua Vetere aveva chiesto l’arresto; richiesta respinta dal Giudice per le indagini Preliminari. L’inchiesta è partita nel 2020 ed è durata quasi due anni. E’ scattata ieri l’esecuzione di un’ordinanza cautelare emessa dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che rappresenta la conclusione di un’accurata indagine condotta dai carabinieri della compagnia di Capua, guidati dal colonnello Minutoli.

 

Leggi anche:

Sparanise – Giovane stroncato da improvviso malore, le ultime ore di Mario. Tante cose da chiarire

Sparanise – Tragedia in paese, 28enne stroncato da improvviso malore: era un noto DJ

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

Vitulazio / Casagiove – Manlio muore in cantiniere, lavorava nonostante i suoi 70 anni: denunciato imprenditore

Vitulazio / Casagiove – Nonostante i suoi 70 anni era ancora al lavoro, probabilmente aveva …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *