1

Campania – I lavoratori delle del Trasporto locale contro le loro aziende: “ci rimettiamo solo noi” e spiegano il motivo

Campania – emergenza coronavirus, i lavoratori di tutte le aziende del Tpl Campano fanno sapere quale è la situazione l’ovale. Visto la crisi emergenziale Covid19 le Aziende hanno soppresso il 50% del servizio e le stesse hanno messo i lavoratori in GiG, a sua volta la Regione Campania per aiutare le Aziende in difficoltà ha erogato alle stesse gli stessi contributi economici al 100%, con l’intento di alleviare le perdite delle aziende e dei lavoratori che in GiG comunque hanno una perdita economica.

Le Aziende una volta incassato le somme le hanno trattenute solo per loro e i lavoratori sono gli unici ad averci rimesso, infatti ricevono solo l’80% erogato dai fondi di garanzia.

Abbiamo più volte denunciato ciò, ma la Regione fa finta di non ricordare che anche i lavoratori dovevano avere un piccolo riconoscimento economico. Allo stato le Aziende che comunque svolgono il servizio al 50% stanno risparmiando soldi, visto che hanno in compenso il 100% dei fondi e pertanto gli unici che ci rimetteranno all’incirca 400 euro mensili sono i lavoratori.

Il paradosso è che nemmeno questi soldi erogati ai lavoratori in GiG, sono soldi  dalle Aziende, ma sono fondi erogati dall’Inps.

Che affare economico per le Aziende Campane, i lavoratori del Trasporto Pubblico locale.