Ultim'ora

TEANO – Autogrill, l’impegno di Picierno

TEANO. La crisi che investe gli autogrill approda in comune. Il primo cittadino di Teano, Raffaele Picierno, ha assunto l’impegno di contribuire fattivamente alla soluzione del problema. Picierno non risparmierà energie pr mantere il livello occupazionale nelle due aree di servizio della città.
Le promesse del primo cittadino sidicino sono state formulate ai rappresentanti dei lavoratori che ieri mattina si sono recati in municipio per esporre la problematica.
Piciernmo, come primo passo, ha fatto sapere che avrebbe parlato con il direttore delle due strutture teanesi per capire meglio la vicenda.
Nei prossimi giorni, poi, potrebbe tentare di “convincere” i vertici dell’azienza che ha deciso di mettere in mobilità molti dipendenti.
Anche gli autogrill accuserebbero la crisi che grava sul paese. Così l’azienda ha avviato la procedura per la messa in mobilità di 140 unità in tutta Italia. Tutti lavoratori che operano lungo la rete autostradale.
Sarebbero cinque i lavoratori teanesi coinvolti nel piano dell’azienda.
Scoppia la protesta dei sindacati che ritengono l’iniziativa una mera scusa per puntare altrove. Infatti, sottolineano le organizzazioni sindacali, il lavoro non manca. Nei prossimi giorni ci sarà l’incontro fra le organizzazioni dei lavoratori e l’azienda.
La procedura per la messa in mobilità è stata attivata, da Autogruill spa, ieri mattina. Dario Abbate durissimo: “Atto inaccettabile e incoerente con quello che altre aziende, come nel caso di San Nicola la Strada, stanno realizzando sulle autostrade in termini di investimenti”.
Abbate, evidentemente, si riferisce alla nuova, enorme, struttura prefabbricata che ha sostituito il vecchio autogrill nella zona di San Nicola la Strada, tra i caselli di Caserta Nord e Caserta Sud.
Lì l’investimento è stato realizzato dalla Sarni, una società diversa da Autogrill e che ha innovato non poco la tipologia dei servizi erogati agli automobilisti in cerca di ristoro.
“Nelle prossime ore – conclude Abbate – interverrò per mobilitare il mio partito affinchè si possa porre già da ora le condizioni utili per evitare il licenziamento di tanti lavoratori.”
Nei prossimi giorni ci sarà l’incontro – a Roma – fra le organizzazioni sindacali e i vertici dell’azienda che gestisce Autogrill.
L’obiettivo dei rappresentanti dei lavoratori è quello di trovare soluzioni alternative alla messa in mobilità, capaci di tutelare i lavoratori ed anche, contestualmente, gli interessi dell’azienda.
Un punto di incontro non facile perchè Autogrill ha già scelto una strada ben precisa che  potrebbe portare  presto alla perdita di numerosi posti di lavoro.
In una situazione già di forte crisi avere prospettive occupazionali poco rassicuranti diventa ancor più triste.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

Il dibattito – Intervista ai sindaci Lombardi, Tessitore e Supino (segui la diretta alle ore 19)

Vairano Patenora / Francolise / Calvi Risorta – Andrà in onda questa sera, alle ore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *