Ultim'ora

TORA E PICCILLI – Scuola inagibile, tutti trasferiti a Conca della Campania. Cittadini indignati

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

TORA E PICCILLI – La scuola elementare è stata chiusa, i locali sono inagibili. Così tutti i bambini sono in vacanza “forzata” in attesa della loro sistemazione nelle scuole di qualche comune vicino, probabilmente a Conca della Campania. La decisione assunta dall’amministrazione guidata dal sindaco Natascia Valentino, dopo l’ispezione dei tecnici del genio civile che avrebbero riscontrato una serie di problematiche per il plesso che fino a ieri ha ospitato le classi della primaria.  Ma, si domandano tanti cittadini, perché trasferire gli alunni in altri comuni? Non esistono a Tora e Piccilli strutture idonee?
Pare proprio di no. Infatti nei locali che una volta ospitavano le scuole medie – chiuse per assenza di studenti – ora si trova l’archivio del comune perché dove si trovava l’archivio, ora  c’è  la sede della protezione civile. In un’altra ex scuola del territorio, è stato realizzato il museo delle ciampate del diavolo. Mentre un plesso comunale che sarà completato fra poche settimane, sarà affidato ad una struttura sanitaria privata. Insomma i cittadini di Tora e Piccilli ritengono che per l’amministrazione di Natascia Valentino i bambini contano meno di ogni altra cosa.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta / Aosta – Evasione fiscale per 16milioni di euro, nei guai tre imprenditori casertani

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto CASERTA / AOSTA – Nell’ambito di un’indagine di polizia economico-finanziaria coordinata dalla locale Procura della …

un commento

  1. Vergogna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.