Ultim'ora

SESSA AURUNCA – Bandiera blu, Vernile: la depurazione deve partire dalla parte alta del Garigliano

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

SESSA AURUNCA (di Tommasina Casale) – Bandiera blu, Vernile: “se il Garigliano non viene depurato a monte difficilmente potrà essere purificato a valle”. Grande progetto “la bandiera blu”, Vernile ripropone nuovamente i dubbi sulla mancata depurazione delle frazioni collinari. L’altra sera è approdata in Consiglio la procedura per il vincolo impositivo d’esproprio relativo al primo lotto del Grande Progetto “Bandiera Blu”. Il Grande Progetto “La bandiera blu del Litorale Domitio” interessa complessivamente sette Comuni della Provincia di Caserta (Carinola, Cellole, Castel Volturno, Francolise, Mondragone, Sessa Aurunca e Villa Literno). Ebbene, Vernile ha evidenziato che nell’area sessana il più grande affluente del Mare è il Fiume Garigliano, posto a valle delle Frazioni collinari delle “Toraglie”. Gli Scarichi fognari di dette frazioni, la cui popolazione raggiunge circa 2000 abitanti, confluiscono nei fossi o “Ripe” che convergono a valle nel Fiume Garigliano. Pertanto, l’unica dorsale che afferisce direttamente alla costa, attraverso il fiume, è quella delle Toraglie, e lungo il corso del Fiume troviamo anche gli agglomerati di Maiano e Casamare. In Passato la Giunta precedente ha approvato un progetto per realizzare impianti fognari nelle frazioni collinari, ma ad oggi nulla di concreto è astato ancora fatto. L’auspicio di Vernile è quello che il nuovo esecutivo dia riscontro a quanto deliberato in precedenza e si reperiscano i fondi necessari per realizzare gli impianti di depurazione su tutto il territorio, ma soprattutto quello di realizzare le fogne in aree ancora prive di tale servizio. L’intendo della Regione, è quello di disinquinare tutto il litorale da capo Miseno alla foce del Garigliano: ” ma se il Garigliano non viene depuriamo a monte, difficilmente sarà purificato a valle – dichiara il consigliere di passione democratica- e solo attraverso un’azione complessiva si potrà far tornare agli antichi splendori una delle più belle zone del Tirreno, con spiagge e pinete di straordinario pregio”.

Guarda anche

Marcianise / Caserta – Movida violenta, 5 giovani condannati: 6 anni “fuori dai locali”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Marcianise / Caserta – Il Questore della Provincia di Caserta  ha emesso cinque provvedimenti di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.