Ultim'ora
foto di repertorio

Emergenza Coronavirus – Ecco come l’epidemia sta cambiando la vita di tutti noi. Italia è zona rossa: cosa si può fare e cosa non si può fare

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Emergenza Coronavirus – Tutta la Nazione è stata dichiarata zona rossa; bisogna evitare ogni spostamento ed “è vietata ogni forma di assembramento, anche all’aperto. Chi ha più di 37,5 di febbre deve stare a casa.
Chiusi ovunque cinema, teatri, palestre, matrimoni, funerali e nel weekend anche i centri commerciali. Garantita l’apertura di negozi di alimentari e farmacie: si può uscire di casa per fare la spesa. I bar e ristoranti possono aprire solo dalle 6 alle 18.
Regole stringenti che saranno in vigore fino al prossimo 3 aprile 2020
I cittadini su tutto il territorio nazionale possono muoversi solo per “comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o spostamenti per motivi di salute”. Non si ferma la circolazione delle merci né il trasporto pubblico. E’ possibile andare a fare la spesa. Chi si sposta sul territorio può autocertificare le ragioni per cui lo fa ma per chi trasgredisce o dichiara il falso sono previste sanzioni che vanno fino all’arresto.
Basta feste e raduni, sono vietati ovunque assembramenti in luoghi pubblici o aperti al pubblico.
Si fermano tutti gli sport, incluso il campionato di calcio, ma possono tenersi a porte chiuse competizioni internazionali. Gli atleti professionisti e olimpici possono allenarsi.
Sono chiuse le palestre, ma si può fare sport all’aria aperta rispettando la distanza di un metro. Chiuse piscine, centri benessere, centri termali, centri culturali e ricreativi, piste da scii chiuse in tutta Italia.
Bar e ristoranti possono aprire solo dalle 6 alle 18 con obbligo di garantire la distanza di almeno un metro, pena la sospensione dell’attività. La regola della distanza vale per tutti i negozi che possono stare aperti ma se sono all’interno dei centri commerciali chiudono nei weekend.
Scuole e università restano chiuse fino al 3 aprile. Stop a tutti i concorsi, tranne quelli per titoli o per via telematica, si fermano anche gli esami per la patente. Unica eccezione i concorsi per i medici.
I luoghi di culto possono aprire solo se in grado di garantire la distanza di almeno un metro: sospese le cerimonie civili e religiose, inclusi i funerali

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Teano – Ladri in azione, svaligiata l’azienda De Simone: l’ennesimo furto. La rabbia dei titolari

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Teano – Hanno portato via tante cose: vasche idromassaggio, mobili, attrezzature, arredi, anche le poltrone …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.