Ultim'ora

Vairano Patenora – Strage familiare, buone notizie dall’ospedale di Sessa: migliorano le condizioni di Assunta. (il video)

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Vairano Patenora – Arriva una buona notizia dall’ospedale di Sessa Aurunca: Assunta Paolino, l’anziana donna gravemente ferita nella strage avvenuta nella sua cartoleria, mostra segni di miglioramento. Intendiamoci subito. Nulla di straordinario, però sono piccoli segnali che darebbero ai medici tanto ottimismo. (guarda il video)
Nelle ultime ore alla donna sono stati tolti tutti i drenaggi inseriti durante il delicatissimo intervento chirurgico. La pressione del sangue resta normale e stabile. Piccole cose, piccoli segnali positivi che lasciano ben sperare, anche se la prognosi resta riservata. La speranza che nelle prossime ore possano arrivare ulteriori segnali positivi. L’intera comunità vairanese prega per Assunta. La donna nella strage ha perso il marito, Mario Laurenza, e le due figlie, Antonella e Rosanna Laurenza. Tutti uccisi da Marcello De Prata, genero di Assunta, suicidatosi subito dopo.

Guarda il video:

Leggi anche:

Vairano Patenora – Strage familiare, Assunta colpita da cinque proiettili non pensava a se stessa. Ai medici chiedeva: salvate le mie figlie

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Sparanise – Stazione carabinieri, cambio al vertice: Bisesto lascia

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sparanise – Il maresciallo Bisesto, attuale comandante della stazione dei carabinieri di Sparanise, lascia la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.