Ultim'ora

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Rugby Clan, il via alle nuove sfide per la seconda parte della stagione

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Ieri, domenica 12 gennaio 2020, giornata da Rugby per tutto il Clan, il 2020 è stato aperto con una sfida con in palio punti preziosi per la classifica. Tutti in campo, su rettangolo di casa con la Seniores a caccia di punti per riscattare un girone di andata avaro di risultati; a Bari con l’Under 18; a Chieti con le Blue Roses, la squadra femminile. “Vincere” è la parola d’ordine, giocare con la mente e col cuore, non più col freno a mano tirato come invece è successo per alcune partite. Il Rugby Clan, alle ore 12:00, ha effettuato drop di partenza per il big match contro la squadra capolista, l’Amatori Torre del Greco. Un incontro che il Clan non ha temuto e che si è preparato ad affrontare con maggior consapevolezza, onde evitare distrazioni o banali errori. Dunque, domenica la squadra ha lottato ancora per la salvezza dei ragazzi della seniores del Clan di Santa Maria Capua Vetere affrontando quelli del Torre in casa, presso lo stadio “Francesco Casino”.

In campo è scesa una formazione quasi al completo, anche se non è stato facile per Mister Licciardi riprogrammare il team in quanto sono mancati due elementi importanti per la mischia: i fratelli Cappiello, Domenico e Mario, poiché la loro famiglia è stata colpita da un improvviso lutto. E’ stata la gara di ritorno, l’ottava del campionato di serie C. Per i ragazzi di Gino Licciardi e Francesco Celi, quest’ultimo anch’egli in formazione sul rettangolo da gioco, è stata una gara da giocare con la massima determinazione e con l’obiettivo di chiudere il discorso Poule di ritorno tutta sui ruoli più importanti. La prova di forza che èstata messa in campo con la mischia ha decretato la vittoria della squadra che maggiormente ha saputo contenere, ma anche spingere di più.

La pausa delle vacanze natalizie ha consentito di fare il focus su alcune situazioni continuando il lavoro di allenamento con una buona intensità per una migliore gestione di alcune fasi di gioco, inoltre dovrebbero rientrare diversi giocatori infortunati che nel frattempo hanno avuto modo di recuperare e di poter essere schierati per questo incontro. Salvo imprevisti dovremmo avere a disposizione della Seniores: Daniele Monaco, Cristian Morelli, Ettore Vigliotta, Antonio Iannucci, Francesco Celi, Antonio Peccerillo, Francesco Iannotta (capitano), Nicola De Gennaro, Marco Morelli, Andrea Di Tella, Giuseppe Sticco, Alessio Villano, Ottaviano Lanna, Marcello Marassi, Emanuele Cozzuto e Andrea Oliva.

E mentre in casa la prima squadra del Clan ha giocato una prova decisiva per scongiurare la retrocessione e segnare sul tabellone mete di salvezza, in trasferta, vi è stato, sempre domenica mattina, la giovanile under 18 di mister Valentino Pirro e coach Francesco D’Auria, che sul campo di Bari ha affrontato la squadra del Tigri Bari, alle ore 12:30. Una trasferta lunga ed impegnativa per questa giovanile che ancora deve trovare un assetto ben preciso.

Anche la squadra femminile di Paolo De Pinto e Oreste Natale, le Blue Roses sono tate in viaggio poiché sonon adate a giocare in trasferta sul campo del Chieti.

 

 

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Presenzano – La protezione civile consegna al comune mascherine offerte dalla DR automobili. Saranno donate all’ospedale di Maddaloni

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Presenzano – La Protezione civile del gruppo di Presenzano, questa mattina ha consegnato nelle persone …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.