Ultim'ora

ROCCAMONFINA – La festa patronale “batte” l’estate roccana. Settemila persone per gli Arteteca

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

ROCCAMONFINA (di Antonio Migliozzi) – Roccamonfina c’è! Così  potrebbe definirsi la serata conclusiva dei festeggiamenti patronali in onore di Sant’Antonio che si è avuta domenica 28 agosto con lo spettacolo degli Arteteca, duo di attori comici napoletano resi famosi al grande pubblico grazie alla trasmissione televisiva Made in sud.
Una mare di persone è accorsa nel piccolo centro collinare di Roccamonfina, di circa 7mila persone, che hanno letteralmente riempito la grande piazza centrale del paese “Nicola Amore”. Dopo un’estate del tutto fallimentare, malgrado gli sforzi prodotti dalla Pro Loco con un calendario realizzato in pochi giorni e senza particolari fondi, la comunità roccana si è rifatta con la Festa Patronale. Tutto grazie al comitato per i festeggiamenti capitanato dal parroco don Giadio e dalla vulcanica Tittina Ragucci (naturalmente coadiuvati da un gruppo di volontari componenti del comitato che hanno contribuito fattivamente al successo).
Molto importante è stato il supporto delle forze dell’Ordine da parte dei carabinieri guidati dal maresciallo Pietro Salvo, la Polizia Municipale e dalla Protezione Civile con a capo il direttore Gabriele Cestrone, i quali hanno assicurato la sicurezza non solo delle numerose persone presenti in paese,ma bensì scortando anche i due artisti che sono stati letteralmente “assaltati” da tantissimi fans.
Roccamonfina c’è,e lo ha dimostrato domenica scorsa, confidando in una vera e propria rinascita per la prossima estate, per la quale sarebbe opportuno che tutti quei volontari che si danno da fare da anni per organizzare manifestazioni di vario genere decidano di collaborare tutti insieme.  Un plauso va anche alla Pro Loco del Presidente Fabio Albanese per aver supportato con i propri mezzi il Comitato per i festeggiamenti patronali ed al sub agente Gioacchino Di Lillo.

Guarda anche

Pignataro Maggiore – Truffa ai danni del comune di Roma e all’Esercito, indagati il sindaco Magliocca, assessori e segretari comunali

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Pignataro Maggiore – La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nell’ambito dell’indagine, ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.