Ultim'ora
foto di repertorio

Casal di Principe – Sequestro di persona a scopo di estorsione e intralcio della giustizia aggravati dal metodo mafioso, 5 arresti

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Casal di Principe – Per far ritrattare la vittima e sua moglie erano disposti a tutto, anche a pagare. Sono 5 le persone colpite da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere all’esito di un’articolata indagine condotta dai carabinieri della compagnia di Casal di Principe e coordinata dalla Dda di Napoli. Le accuse vanno dal sequestro di persona a scopo di estorsione all’ intralcio della giustizia, reati aggravati dal metodo mafioso. I militari hanno notificato l’ordinanza a Bernardino Crispino, 35 anni di Marcianise; Francesco Frascogna, 50 anni di San Cipriano d’Aversa; Nicola Sergio Kader, 35 anni di Aversa; Antonio ed Emanuele Tornincasa, rispettivamente di 51 e 25 anni. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Kader avrebbe cercato di convincere la vittima di un sequestro di persona e sua moglie a ritrattare le dichiarazioni rese agli organi inquirenti. Per essere più convincente ha provato ad intimorire le parti offese dichiarandosi affiliato al clan dei Casalesi. Inoltre, gli indagati avrebbero proposto anche dei soldi alle vittime offrendosi di pagare le spese legali fino a quel momento sostenute o anche la somma di 1000 euro per “togliere di mezzo” le accuse. Dalle dichiarazioni della vittima e di sua moglie, infatti, è partito un altro procedimento penale a carico di tre persone (tra cui due degli odierni indagati) per sequestro di persona a scopo di estorsione. Secondo quanto ricostruito, nel mese di febbraio la vittima venne prelevata all’esterno di un bar a Casal di Principe da due persone e portato in un luogo isolato a Castel Volturno. Qui venne minacciato con una pistola. Inoltre, gli venne legata una corda al collo, con un grosso sasso dall’altro capo, col la minaccia di lanciarlo in un lago. Tutto per convincerlo a pagare un debito da 30mila euro di droga. Fatti per i quali è in corso il processo. Ora le nuove accuse.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Carinola – Ladri in azione in una frazione del comune, svaligiato il tabacchi

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Carinola (di Giovanna Cestrone) – Ladri in azione stanotte in un tabacchino di una frazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.