Ultim'ora

Piedimonte Matese – Municipio, commissario prefettizio assente e immobile: arriva la diffida dei sindacati

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Piedimonte Matese – I sindacati provinciali scrivono al Prefetto di Caserta diffidando il Commissario Prefettizio che guida il municipio di Piedimonte Matese ad attuare azioni concrete per eliminare quello che i sindacati ritengono gravi criticità:
“ Le scriventi Segreteria Provinciali, richiamate le precedenti richieste, tutte rimaste prive di riscontro, che si riportano di seguito e si allegano in copia:
nota del 27.08.2020, a firma delle rappresentanze aziendali;
nota del 01.09.2020, invito e diffida per gli adempimenti contrattuali 2018/2019/2020 e per la regolarizzazione dei versamenti contributivi previdenziali;
nota del 02.009.2020, relativa alle criticità da verificare relativamente all’atto deliberativo di G.C. n.18 del 10.02.2020 e al Decreto Sindacale n.15/2020;
stigmatizzano la totale assenza di intervento e soluzione di competenza di codesta Parte Datoriale in ordine a tutte le problematiche evidenziate con le note sopra elencate.  Restano, infatti, a tutt’oggi, inevase le procedure afferenti le liquidazioni delle Performance delle annualità 2018 e 2019, nonché l’avvio della contrattazione integrativa decentrata dell’anno in corso per la mancata costituzione del Fondo Aziendale di produttività e miglioramento dei servizi 2020.  Parimenti non ha trovato riscontro risolutivo la grave problematica relativa al mancato versamento dei contributi previdenziali dei dipendenti che, da una verifica svolta presso l’ufficio di codesto Ente competente per la procedura, risultano non accreditate all’INPS dall’inizio del corrente anno.  In aggiunta alle inadempienze contrattuali, obbligatorie ai sensi di legge, sopra richiamate, queste OO.SS. evidenziano, altresì, la mancata verifica di legittimità degli atti di cui alla richiesta del 2 settembre 2020.  L’atteggiamento fin qui tenuto da codesta Amministrazione palesa il completo disinteresse nei confronti delle rivendicazioni poste, dalle scriventi, alle quali le SS.LL., di fatto, negano il riconoscimento delle prerogative normate dal sistema delle relazioni sindacali.  Al fine di evitare l’insorgere di conflitti in sede giurisdizionale mediante ricorso al Giudice del Lavoro ai sensi dell’art.28 della Legge n.300/70 (Statuto dei lavoratori) queste Federazioni Territoriali diffidano codesto Ente a convocare le Parti Sindacali, in sede di Delegazione Trattante, entro gg.15 (giorni 15) a far data dalla ricezione della presente per la condivisione di soluzioni utili e definitive a tutte le problematiche oggetto delle vertenze di cui trattasi.  Nelle more di ricevere la comunicazione di invito al tavolo relazionale, queste OO.SS, infine, rappresentano l’urgenza di ricevere copia del Protocollo di sicurezza per la prevenzione del contagio da COVID 19 per la ripresa delle attività lavorative in presenza, attesa anche la pericolosità di contrarre infezioni sul posto di lavoro per effetto del ritorno pandemico, in atto con ancora maggiore veemenza nei nostri territori Regionali e Provinciali”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Roccamonfina – Comune, progetto mai realizzato: tecnici vogliono oltre un milione di euro. La sentenza del giudice

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccamonfina – Una importante società di progettazione ha trascinato il municipio di Roccamonfina davanti al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.