Ultim'ora

ROCCAMONFINA – Vrollaro dei record, le due facce dell’impresa: ai locali nemmeno un centesimo, ai forestieri ponti d’oro

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Roccamonfina – Nella foto che ritrae il sindaco Carlo Montefusco – nell’estasi di alzare al cielo il record appena certificato (con pagamento anticipato) – ci sono anche due figure che hanno recitato un ruolo importante nell’intera vicenda. Due personaggi – come mostra la foto – con due “umori” totalmente diversi. Sarà solo un fatto caratteriale? Oppure sono le “circostanze” a determinare le espressioni dei loro visi?
L’uomo alla sinistra del sindaco Montefusco, un inglese, appare raggiante, felicissimo. L’altra persona, quella alla destra della fascia  tricolore di Roccamonfina, appare più triste e pensieroso.  Stati d’animo diversi che potrebbero trovare spiegazione in un fatto molto semplice: l’uomo alla sinistra del sindaco è il giudice venuto dall’Inghilterra per certificare il record. Prima di partire e prima di arrivare in Italia (quindi prima di lavorare ha incassato circa 11mila euro (determinazioni 405 del 12-10-2018 e la 261 del 09-10-2018). L’altro, è un imprenditore di Marzano Appio che ha realizzato materialmente la “padella” più grande del mondo. Un lavoro duro e meticoloso per il quale non ha visto un centesimo. Almeno del pagamento non vi è alcuna traccia sull’albo pretorio online del municipio. L’impresa Metal Costruzioni dovrebbe incassare poco meno di 7.500 euro.
Quando sarà pagata?
Perché non è stata pagata in anticipo come fatto con il giudice inglese?
Molti cittadini non hanno dubbi: a noi nemmeno un centesimo mentre ai forestieri si fanno ponti d’oro.
Ma quanto è affidabile e credibile un giudice che per certificare qualcosa  viene pagato, in anticipo, profumatamente? Si potrebbe dedurre una massima: “giudice pagato, certificazione del record assicurata”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

MONDRAGONE – SCAPPANO ALL’ALT DELLE FORZE DELL’ORDINE, CARABINIERI COINVOLTI IN UN BRUTTO INCIDENTE STRADALE

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto MONDRAGONE – A seguito di un inseguimento i Carabinieri della stazione di Baia Domizia sono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.