Ultim'ora
foto tratta dal web

LA MELONATA – Per Natale 5.500 euro a ciascun parlamentare. E’ il regalo di Giorgia mentre la gente muore di fame

Privilegi infiniti. La pacchia non è finita affatto. Anzi, la pacchia si amplia. La “strenna natalizia” per gli “onorevoli” passa da 2.500 (dei precedenti governi) a 5.500 dell’attuale governo.
Arriva in anticipo il regalo di Natale del governo a tutti i parlamentari: 5.500 euro per ogni eletto. Alla faccia della povertà (degli altri chiaramente). Giorgia Meloni si conferma una chiacchierona, una che sta agendo tradendo tutte le promesse fatte in campagna elettorale, tanto che oggi sembra essere la naturale erede di Draghi, quel governo che lei, a chiacchiere, ha combattuto costantemente. Una volta al governo, invece, sta navigando in perfetta linea con le indicazioni dell’ex primo ministro. Nonostante il quadro a tinte fosche dell’economia italiana, in Parlamento qualcuno ha avuto la geniale idea di mettere a disposizione dei deputati un fondo da 5.500 euro a eletto per l’acquisto di dotazioni tecnologiche e materiale da cancelleria. La somma 5.500 euro per comprare pc, smartphone, tablet, cuffie bluetooth, penne ed altre cosucce utili.
A firmare la determina che stabilisce l’ammontare dei fondi a disposizione dei parlamentari sono stati i questori della Camera Paolo Trancassini di Fratelli d’Italia, Alessandro Manuel Benvenuto della Lega e Filippo Scerra del Movimento 5 Stelle. Questo tipo di fondo è sempre esistito, non è affatto una novità. Il grande cambiamento sta negli importi a disposizione, che in questa nuova legislatura appena inaugurata sono stati sensibilmente innalzati, passando dai 2.500 euro una tantum per la tecnologia stabiliti sotto la presidenza Fico ai 5.500 euro odierni.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

Vitulazio / Casagiove – Manlio muore in cantiniere, lavorava nonostante i suoi 70 anni: denunciato imprenditore

Vitulazio / Casagiove – Nonostante i suoi 70 anni era ancora al lavoro, probabilmente aveva …

un commento

  1. la sua legge di bilancio farà sparire 700 scuole che saranno accorpate da altre , con aggravio di lavoro per le segreterie riceventi e senza 1 euro in più per i dipendenti – spariranno molti posti di lavoro negli uffici.. amministrativi come supplenze e personale—complimenti..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *