Ultim'ora
FOTO DI REPERTORIO

Sicurezza casa, perché integrare un antifurto con sistema videosorveglianza

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

La sicurezza all’interno della propria casa, un tema fondamentale che vede il suo peso specifico proprio all’interno di quelli che sono i numeri relativi ai tentativi di intrusione da parte di ladri e malintenzionati. Un numero in costante crescita, fatta eccezione per il periodo, assolutamente unico a livello storico, del Covid, durante il quale la permanenza forzata in casa ha fatto sì che le intrusioni si riducessero al minimo.
In temi di normalità i dati sui furti in abitazione sono purtroppo evidenti, dal nord al sud Italia con particolare riguardo per alcune città: è il caso di Milano, Roma e Napoli, tra le più bersagliate da furti e tentativi di intrusione in abitazione così come nelle attività commerciali. Come fare per difendersi?
La prima idea che viene in mente è legata al sistema di allarme, il tradizionale antifurto per casa; una soluzione efficace a patto che venga integrata e configurata al meglio, facendo ricorso alle molteplici soluzioni che oggi sono presenti sul mercato e che, unite in modo sapiente, possono realmente rappresentare un argine ai tentativi di intrusione da parte dei ladri. Vediamo come scegliere la soluzione migliore.

Allarme casa e telecamere

Un allarme è costituito sempre da una centralina, da un sensore che si attiva in caso di emergenza e da un dispositivo che restituisce un segnale acustico o luminoso per mettere in fuga i ladri. Questo è il funzionamento base di un sistema di allarme. Tuttavia è possibile anche integrare unendo diverse funzionalità. Uno degli esempi più diretti da questo punto di vista è dato dall’integrazione con impianto antifurto e videosorveglianza. Si intende quindi un tradizionale sistema di allarme per una abitazione al quale vengano poi unite le telecamere, per dar vita ad un sistema di videosorveglianza efficace in ogni sua forma.
Le telecamere sono ottimi dispositivi per la sicurezza: possono fungere da deterrente per i ladri, metterli in fuga ancora prima di entrare in casa, riprendere quanto sta accadendo negli spazi antistanti la propria abitazione (fermo restando l’obbligo di inquadrare solo determinate aree, non spazi pubblici). Unendo quindi un sistema di allarme tradizionale ad un impianto di videosorveglianza è possibile realizzare un impianto completo e funzionale, che possa rappresentare un reale ostacolo ai tentativi di intrusione ed effrazione esterni.
Oggi il mercato si è arricchito poi di tante soluzioni, dalle telecamere wifi senza fili passando per quelle che possono essere gestite in modalità multimediale con internet e controllate direttamente dal proprio smartphone, grazie al ricorso a specifiche app.

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

La persona più anziana del mondo è morta a 119 anni. Conosciamo meglio la storia di Kane Tanaka

Tempo di lettura stimato: 4 minuti La persona più anziana del mondo, Kane Tanaka, è morta in Giappone il 19 aprile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.