Ultim'ora

Tavolino in soggiorno: ecco come scegliere il migliore

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

La scelta del tavolino del salotto deve essere frutto di una decisione ponderata con la massima attenzione, visto che si parla di un elemento di arredo che deve essere posto al centro dell’ambiente e, di conseguenza, è destinato ad attirare l’attenzione. Il team di Smart Arredo Design ha voluto regalarci qualche consiglio in proposito.

Come si sceglie il tavolino per il soggiorno?

Gli aspetti che devono essere valutati sono molteplici, e uno dei più importanti è senza dubbio lo stile che permea tutto l’ambiente; senza dimenticare, poi, che il tavolino deve risultare anche pratico e comodo. Come noto, il soggiorno è il locale più vissuto di tutta la casa: mettere un tavolino al centro vuol dire definire tutto l’ambiente. L’ideale è affidarsi a un prodotto di qualità, e cioè che sia al tempo stesso resistente e con un impatto estetico gradevole. Tra modelli in metallo, in vetro, in pietra o in bambù, non c’è che l’imbarazzo della scelta quando si parla di materiali; e anche per lo stile, si può scegliere fra tavolini da salotto moderni, eleganti, chic, e così via.

Entriamo più nel dettaglio: quali sono le caratteristiche indispensabili per un tavolino?

È molto importante che sia coerente con tutto l’arredamento e che non stoni con il resto della composizione. Ipotizzando di avere a che fare con una zona living moderna, per esempio, il consiglio è di optare per un tavolino elegante con uno stile minimalista. Di certo non si può trascurare la componente estetica, proprio perché – come si è detto – si parla di un complemento di arredo di importanza centrale, destinato a catalizzare l’attenzione degli ospiti. Il tavolino può avere ed essere utilizzato per varie funzioni: questo è il motivo per il quale deve essere in grado di resistere a lungo, pur avendo un design curato. Insomma, gli standard di qualità più elevati derivano dal perfetto equilibrio fra estetica e praticità.

Serve davvero un tavolino in soggiorno?

La risposta è affermativa, ma ovviamente a condizione che lo si scelga con particolare attenzione. Stiamo parlando, per altro, di un mobile che viene sfruttato molto, e che proprio per questo motivo deve resistere all’usura e alle varie sollecitazioni a cui è esposto. Il tavolino può essere usato come poggiapiedi o per appoggiare bicchieri e bottiglie; i bambini, magari, lo possono impiegare per disegnare e per colorare.


Tavolino rettangolare in vetro Stefan

Ma come si fa a essere certi di trovare il tavolino giusto?

Prima di tutto è bene valutare lo spazio che si ha a disposizione. Per esempio, in un soggiorno dalla superficie limitata, l’ideale sarebbe privilegiare un tavolino multifunzione, cioè dotato di scompartimenti o di cassetti che permettano di conservare oggetti o accessori e sfruttare gli spazi nel migliore dei modi. Dallo spazio disponibile dipendono anche le dimensioni del tavolino e la sua collocazione nel soggiorno. Il consiglio è di collocare questo complemento di arredo a una quarantina di centimetri di distanza dal divano, in modo che sia abbastanza lontano per poter allungare le gambe ma anche vicino a sufficienza per arrivare a prendere ciò che è appoggiato sul ripiano. Inoltre, il tavolino va messo in un punto tale che non intralci, e anche lo spazio attorno ad esso deve essere abbastanza ampio per permette di muoversi con facilità.

Quanto deve essere alto un tavolino per il soggiorno?

Anche questo è un aspetto che deve essere considerato con la massima attenzione. Si opta, in genere, per un tavolino alto quanto il divano, o al massimo più basso di un paio di centimetri. In genere per questi tavoli l’altezza ritenuta standard da terra è compresa fra i 40 e i 45 centimetri. Qualora il divano sia un po’ più alto, comunque, ci si può adeguare scegliendo un tavolino da 50 o 55 centimetri. Questa altezza è perfetta anche per chi deve appoggiare spesso oggetti e accessori, perché garantisce una maggiore comodità.

Tavolino salotto in vetro ovale Runi

A proposito dello stile, invece, qual è la scelta vincente?

Quello che conta è che i colori del tavolino siano armonici, così come lo stile, per offrire un punto di equilibrio perfetto con il resto dell’ambiente. Ipotizzando di avere un divano dalla forma tondeggiante e in tinta unita, è ideale un tavolino di vetro dotato di gambe allungate. Un tavolo in legno un po’ più pieno, invece, è raccomandato come abbinamento per un divano dallo stile più essenziale. Il tutto può anche essere impreziosito da un tappeto di design.

Quali proposte arrivano dal catalogo di Smart Arredo Design?

Il nostro suggerimento è di puntare sul tavolino da salotto in vetro Stefan. Di forma rettangolare, si caratterizza per uno stile raffinato e moderno. È alto 38 centimetri e largo 1 metro e 10; viene prodotto in Italia da una realtà che è specializzata proprio nella realizzazione di complementi di arredo in vetro e design. Un altro tavolino capace di conferire design e stile al proprio salotto, poi, è Runi: un modello in vetro ovale, a sua volta interamente prodotto in Italia, disponibile in due versioni. La prima è quella da 100 x 55 centimetri; la seconda è quella da 120 x 70 centimetri. In entrambi i casi, comunque, si può godere del design e della classe italiana, per un tavolino che presenta una struttura in mineralmarmo chiaro o nero a seconda dei gusti, ideale per sostenere il piano a botte in vetro bisellato e capace di integrarsi alla perfezione in un soggiorno moderno.

Smart Arredo Design

Smart Arredo è uno shop virtuale che propone arredamenti trasformabili e convertibili per appartamenti piccoli. Tutti gli articoli sono garantiti per due anni, e tra le modalità di pagamento sono disponibili la carta di credito, il bonifico bancario e Paypal, sempre all’insegna della massima sicurezza. Per tutti i prodotti non ci sono spese di spedizione: insomma, la consegna è gratuita. Smart Arredo è il primo e-commerce di questo settore a proporre un sistema di garanzie finalizzato ad aumentare la sicurezza degli acquisti. Per tutti gli ordini, la procedura di reso è gratuita, anche per ciò che riguarda le spese di spedizione.

 

Guarda anche

Imparare a far trading in modo chiaro, semplice e trasparente non è mai stato così facile grazie a iBroker

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Per un’esperienza di trading sicura la scelta del broker è fondamentale. Chi si affaccia al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.