Ultim'ora

L’inarrestabile onda azzurra di Mancini

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Dopo aver superato brillantemente gli ottavi di finale di questi Europei 2021 la nazionale azzurra guidata dal capitano Giorgio Chiellini (Juventus) ed allenata dal mister Roberto Mancini (storico volto della Sampdoria) si sta preparando ai quarti di finale contro il favorito Belgio.

L’avventura targata Europei è infatti iniziata sotto i migliori degli auspici già dalla prima partita dello scorso 11 giugno dove, contro la Turchia, gli azzurri hanno registrato un fantastico 3 a 0. Un risultato che reca le firme di Merid Demiral al 53′, di Ciro Immobile al 66′ ed infine di Lorenzo Insigne al 79′ per “suggellare” tale risultato.

Solo fortuna? Una possibilità da escludere del tutto perché, solo pochi giorni più tardi, la Nazionale Italiana ha registrato il medesimo risultato alla fine dei 90 minuti di gioco. Infatti, contro la Svizzera affrontata mercoledì 16 giugno, i tifosi hanno potuto assistere alla doppietta di uno scatenato Manuel Locatelli (al 26′ ed al 52′) alla quale è seguita il finale di Ciro Immobile all’89’ chiudendo i giochi per gli elvetici.

Invece, durante l’ultima partita del girone, possiamo quasi dire che la media di reti fatte dagli azzurri è un po’ “calata”. Domenica 20 giugno l’Italia ha infatti affrontato vittoriosa il Galles con un goal di Matteo Pessina al 39′ potendo assicurarsi così la strada verso la prossima sfida. Un altro 3 a 0 sarebbe stato, molto probabilmente, ai limiti della statistica, ma l’importante è comunque andare avanti.

A tal proposito, quale sarà la prossima sfida alla quale saranno chiamati a partecipare gli azzurri di Mancini? Chiellini ed i suoi dovranno dunque scendere in campo contro la nazionale belga per i quarti di finale, l’appuntamento è già stato fissato per venerdì 2 luglio alle ore 21.00. Come è facile intuire, la posta in gioco è davvero alta perché, se tutto va bene, si potrebbe aggiungere un’altra semifinale di prestigio per gli Azzurri.

Infatti, la nazionale italiana di calcio, è dal lontano 1968 che, purtroppo, non registra una vittoria di questo tipo. All’epoca infatti, i giocatori guidati dal capitano Giacinto Facchetti che tanto ha giocato nella sua amata Inter, vinsero in casa contro la Jugoslavia e “relegando”, rispettivamente al terzo e quarto posto, l’Inghilterra e l’allora Unione Sovietica.

Certo, poi il tricolore è svettato vittorioso su campi ancora più “prestigiosi” come nel caso del mitico mondiale in Spagna del 1982 (3 a 1 contro la Germania Ovest) oppure il più recente mondiale in Germania del 2006 (con una sfida all’ultimo rigore contro la Francia). Meglio poi “tralasciare” gli altri eventi simili dove, purtroppo, le cose non sono andate così bene.

Ad ogni modo, per sapere come vanno questo genere di eventi sportivi ci sono due modi principali. O si tenta di trarre qualche conclusione dalle statistiche delle rispettive squadre oppure ci si affida alla fantomatica sfera di cristallo (in occasione dei Mondiali in Sud Africa opportunamente “sostituita” dal polpo Paul).

Ma siccome di indovini veri e veggenti il mondo scarseggia un po’, al contrario dei truffatori, ci si può sempre affidare al proprio istinto e valutare tutte le informazioni sui portali certificati come Scommessesulweb.com. E, in ogni caso, forza azzurri!

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

TOKYO / ISERNIA – IL MOLISE ESISTE E “MENA FORTE”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Tokyo / Isernia (di Alessandro Staffiero) – Si chiama Maria Centracchio la molisana che alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.