Ultim'ora

Lavastoviglie, scegliere tra convenienza e rispetto dell’ambiente

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Una scelta che negli ultimi anni si è arricchita anche di elementi etici, da quando il tema del rispetto per l’ambiente è diventato di assoluta importanza e ci si è resi conto che passa anche da decisioni che il semplice consumatore prende.
Per carità, non che acquistando il giusto modello di lavatrice, di forno o di lavastoviglie si possa salvare il mondo; ma si può dire che che tutto rientra nel novero delle abitudini virtuose che ciascuno di noi dovrebbe iniziare a seguire per far si che, nel complesso, le emissioni di Co2 diminuiscano e si abbia un vantaggio per l’ambiente.
Ecco allora che anche quando si acquista un elettrodomestico è importante valutare a fondo questo aspetto. Non più soltanto valutazioni di carattere estetico o economico, ma anche questioni di ecosostenibilità.

Cosa valutare prima di acquistare una lavastoviglie?

La lavastoviglie è considerata una degli elettrodomestici più diffusi nonché uno di quelli potenzialmente in grado di inquinare maggiormente. Come scegliere il modello adatto e quali sono le migliori lavastoviglie presenti oggi sul mercato?
La valutazione deve tenere da conto aspetti relativi alla classe energetica con annesso consumi di energia elettrica; al consumo di acqua, e si torna qui a parlare di rispetto per l’ambiente; alle funzioni della lavastoviglie; alle sue dimensioni e, ovviamente, non ultimo, al prezzo.
Attenzione che il tema del risparmio è un qualcosa che deve essere tenuto in massima considerazione per l’ambiente, come detto, ma anche per le spese familiari: azionare una lavastoviglie significa sprecare energia elettrica, acqua, detersivi. Tutte voci di spesa che pesano poi sul bilancio familiare.

Le lavatrici più performanti

L’efficienza energetica delle lavastoviglie viene indicata con tre distinte classi: si parla di l’efficienza energetica media per ciclo di lavaggio; di classe del lavaggio con riferimento alla quantità di acqua impiegata; alla classe energetica dell’asciugatura. Per tutte queste tre voci le classi possono andare dalla A alla F, dove la prima è quella che consuma di meno e la seconda, la F, quella che consuma (ed inquina) di più.
Oggi la scelta è vasta, sul mercato sono presenti tantissimi modelli di lavastoviglie (e di altri elettrodomestici) per tutte le necessità e per tutte le tasche. Tra l’altro la normativa italiana prevede agevolazione in materia di bonus Irpef del 50% per l’acquisto di lavastoviglie ed elettrodomestici di classi energetiche dalla A in su.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Siti di scommesse AAMS, come riconoscerli e perché sceglierli.

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Sempre più italiani scelgono il betting online, accessibile in ogni luogo grazie ai siti di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.