Ultim'ora

Caserta -Precari dell’Asl, Oliviero scrive a De Luca: “si tenga conto della quota di riserva”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Caserta – Il Presidente del consiglio regionale, Gennaro Oliviero, con una missiva chiede al Presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca di applicare, per i precari dell’ASL e dell’Aorn Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, il diritto alla tutela della quota di riserva, così come scaturisce la decisione del consiglio di Stato.

“Dipendenti che già svolgono da oltre dieci anni Ie proprie mansioni con grande dedizione e spirito di servizio, contraddistinguendosi soprattutto in questo terribile periodo di pandemia, in cui si sono completamente dedicati al lavoro sacrificando, in molti casi, la vita personale e la famiglia – scrive il presidente del consiglio nella missiva a De Luca –  Nelle ultime settimane sono stati banditi dei concorsi a tempo indeterminato, per i profili corrispondenti a quelli del personale di cui sopra, ma per i quali non e stata fissata la quota di riserva prevista per legge”. Un riconoscimento, quello delle quote di riserva, che potrebbe finalmente mettere fine alla precarietà in cui vivono da anni i suddetti dipendenti.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

VAIRANO PATENORA/PIEDIMONTE MATESE – IL CENTRO STUDI EUROPA 2000 AMPLIA GLI ORIZZONTI, NOVITA’ IN ARRIVO

Tempo di lettura stimato: 3 minuti VAIRANO PATENORA/PIEDIMONTE MATESE – Il Centro Studi Europa 2000, Ente di formazione professionale accreditato dalla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.