Ultim'ora

Piedimonte Matese – Stadio Ferrante, e le discriminazioni del sindaco Civitillo (socio di Rega). La rabbia di Inglese

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Piedimonte Matese – Il sindaco Vittorio Civitillo, domenica scorsa (14 novembre 2021) aveva autorizzato la partecipazione del pubblico (senza alcuna limitazione) per la gara interna della Fc Matese. Aveva autorizzato dopo i lavori di adeguamento che però non ancora sono stati certificati ufficialmente dalle autorità competenti. Oggi, in occasione di una gara della Juniores della Asd Calcio Matese, lo stadio ferrante è stato “blindato”, chiuso al pubblico. Lo certifica Filippo Inglese con una nota affidata ai social con cui mostra tutto il suo rammarico per l’accaduto, soprattutto per il permesso negato a fare entrare il pubblico (in gran parte genitori) al Ferrante. Un diniego senza alcuna spiegazione. E la rabbia di Inglese si concretizza con una promessa: “… solo per consentire ai genitori di assistere alle gare dei propri figli, annuncio che, da domenica prossima, le formazioni gestite dal sottoscritto giocheranno le gare ufficiali su un altro impianto… è arrivato il momento di agire”.
Perchè, si domandano tanti cittadini, questo diverso trattamento? Si vuole allontanare da Piedimonte Matese la società di Inglese (ex socio della Fc Matese)? Altre ragioni?

Il messaggio di Inglese
“… Oggi, prima di quest’ultima partita su menzionata, abbiamo ricevuto la visita dei Vigili Urbani che sono  venuti a controllare se il sottoscritto avesse osservato le condizioni di “DIVIETO DI ACCESSO AL PUBBLICO” per la gara delle 9.30 del 21/11/2021. Meno  male che, anche a costo di fare l’antipatico con i genitori della formazioni giovanili, sono un attento e ligio osservatore delle leggi, norme e condizioni contrattuali. Oggi abbiamo raggiunto il top. Non riesco a spiegarmi come solo una settimana fa sia stata concessa l’autorizzazione per una gara di serie D con 500/600 spettatori, e per la partita di stamattina sia stata negata l’autorizzazione per i soliti 20/25 genitori appassionati di calcio e per assistere alle prestazioni dei propri figli. Non contesto la società di serie D, anzi sono contentissimo che il pubblico possa esserci e fare anche un po di incasso, ma vorrei sapere quale è il motivo di tanta disparità di trattamento. Attendo con pazienza qualche spiegazione da chi è deputato a gestire la Casa Comunale. Intanto, solo per consentire ai genitori di assistere alle gare dei propri figli, annuncio che, da domenica prossima, le formazioni gestite dal sottoscritto giocheranno le gare ufficiali su un altro impianto. Scusatemi per la lungaggine del messaggio ma è arrivato il momento di agire. Filippo Inglese.
N.B. Per ogni gara, tramite bonifico bancario, il sottoscritto versa 110 euro alle casse comunali”.

Guarda anche

Pratella – Municipio: salvate il “soldato” Sion. La “confusione” sua e della sua maggioranza è allarmante: si salvi chi può!

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Pratella – Per riassumere l’intera – inquietante – vicenda si potrebbe citare Totò: “in questo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.