Ultim'ora

COLPO ALLA MAFIA – Un Procuratore di Caserta arresta Matteo Messina Denaro

Il boss mafioso Matteo Messina Denaro è stato arrestato dai carabinieri del Ros, dopo 30 anni di latitanza. L’inchiesta che ha portato alla cattura del capomafia di Castelvetrano (Tp) è stata coordinata dal procuratore di Palermo Maurizio de Lucia (originario di Santa Maria a Vico) e dal procuratore aggiunto Paolo Guido. Matteo Messina Denaro sarebbe stato arrestato all’interno di una clinica privata di Palermo. Il blitz è stato coordinato dal procuratore di Palermo Maurizio de Lucia e dal procuratore aggiunto Paolo Guido. L’arresto di Matteo Messina Denaro arriva 30 anni dopo quello di Totò Riina.  Maurizio De Luca ha 61 anni. Entrato in magistratura nel 1990, de Lucia ha lasciato nello scorso autunno la Procura di Messina. Il suo primo incarico è in Procura a Palermo nel 1991: anni di esperienza con le indagini sui reati economici, poi dal 1995 le prime applicazioni alla direzione distrettuale antimafia. Nel 1998, l’allora procuratore Giancarlo Caselli lo chiama alla Dda. Sono gli anni delle grandi indagini sugli appalti inquinati, sulle estorsioni, sulla mafia militare azzerata da centinaia di arresti, sui delitti eccellenti (Dalla Chiesa, La Torre) e sui legami tra mafia e politica. E’ de Lucia a coordinare l’inchiesta che porterà alla scoperta di talpe istituzionali in Procura, uomini dello Stato che passavano informazioni a imprenditori mafiosi, favorendo la latitanza di padrini come Bernardo Provenzano, e alla incriminazione per favoreggiamento dell’ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro, poi condannato a 7 anni. Nel 2009 de Lucia entra in Direzione Nazionale Antimafia dove coordina le indagini delle Dda di Palermo e Caltanissetta. Nel 2017 il Csm lo nomina Procuratore di Messina: decine i blitz contro le cosche dei Nebrodi, la mafia barcellonese e la scoperta del cosiddetto Sistema Siracusa.

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

Sessa Aurunca – In fiamme casa noto imprenditore, paura nella frazione Piedimonte. Probabile azione dolosa

Sessa Aurunca – E’ stata una notte di paura (quella di ieri) per la piccola …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *