Ultim'ora

Piedimonte Matese – Corruzione in municipio, indagati intercettati per 8 mesi

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Piedimonte Matese – La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha tenuto sotto controllo le conversazioni degli indagati per lungo tempo. Le intercettazioni dei telefoni sono partite lo scorso aprile 2020 per essere disattivate nel dicembre scorso. Ma l’inchiesta che ha scosso, e sta ancor scuotendo gli ambienti politici e imprenditoriali del capoluogo matesino, non si basa solo sulle intercettazioni telefoniche. Gli investigatori, infatti, hanno anche effettuato veloci riscontri raccogliendo prove pesantissime su alcuni fatti contestati.
Intanto il perito tecnico, nominato dalla Procura, ha avviato l’analisi del contenuto dei telefonini, dei computer e degli altri supporti elettronici prelevati – ad alcuni indagati – durante la perquisizione a loro carico. Il risultato, chiaramente, sarà determinante per il futuro degli indagati.

L’inchiesta:
Le accuse mosse dagli investigatori sono pesanti, avrebbero costituito un’associazione a delinquere per compiere abusi d’ufficio, turbativa d’asta e corruzione, per agevolare l’imprenditore Vittorio Civitillo che a sua volta – scrive la Procura della Repubblica – aveva finanziato la campagna elettorale delle elezioni comunali dell’ex sindaco Luigi Di Lorenzo, dell’ex presidente del consiglio comunale, Gianluigi Santillo.
Secondo l’ipotesi accusatoria lungo la quale gli investigatori stanno sviluppando la loro azione, proprio Santillo, gli ex assessori David Raucci e Ivan Filetti, Antonio Montone (all’epoca dei fatti sindaco di Castello Matese), Vincenzo Menditto (dipendente Asl e all’epoca dei fatti al capo dell’ufficio tecnico comunale dell’ente piedimontese) attuavano una serie di azioni per far approvare al municipio guidato da Luigi Di Lorenzo, un protocollo d’intesa proposto dalla “Kronos” (amministrata da Bruno Pagliaro) per la realizzazione di una serie di strutture per favorire il turismo nel territorio del Matese. Lo scopo, secondo l’accusa, era quello di vincolare l’ente comunale di Piedimonte Matese a favorire la società SERI (di Vittorio Civitillo) quale soggetto attuatore. In tal modo la SERI avrebbe avuto accesso ai fondi statali previsti dal decreto Calenda e i fondi prevista dal Masterplan per la aree interne della regione Campania. Se tutto fosse andato in porto sarebbe stata una pioggia di milioni e milioni di euro per la Seri (quale soggetto attuatore). Basta pensare, infatti, che si voleva realizzare il famoso ponte tibetano in vetro, alberghi diffusi, polo eno gastronomico, cabinovia fra Piedimonte e Castello Matese, alcuni centri culturali, riqualificazioni di diverse aree. Per gli investigatori non sembrano esserci dubbi: l’azione degli amministratori indagati era mossa dall’unico intento di ricambiare l’appoggio elettorale profuso dall’imprenditore Civitillo nelle comunali 2017 alla lista “Uniti per Piedimonte Matese”. L’inchiesta, inoltre, coinvolte anche Loreta Di Marco, ex assessore estero del municipio piedimontese; Giovanni Malinconico (imprenditore di Ailano) e l’imprenditore piedimontese, Ruggiero Di Pietro e l’imprenditore del capoluogo matesino, Mario Rosario Zoccolillo.

Leggi anche:

Piedimonte Matese – Appalti e corruzione in comune, indagati gli ex assessori Raucci e Filetti

Piedimonte Matese – Corruzione in municipio: tu metti a posto i problemi della casa delle mie figlie, io ti pago le caldaie e gli infissi

Piedimonte Matese / Benevento / Gioia Sannitica – Appalti e corruzione, indagato ex “super” assessore comunale

Piedimonte Matese – Appalti e corruzione, perquisita l’abitazione dell’ex sindaco Di Lorenzo

Piedimonte Matese / San Potito Sannitico – Appalti e corruzione, perquisita l’abitazione dell’ex presidente del consiglio Santillo

Piedimonte Matese / Caserta – Appalti e corruzione, perquisito dipende Asl con “alta professionalità”

Piedimonte Matese / Ailano – Municipio, appalti e corruzione: indagati tre grossi imprenditori

Piedimonte Matese / Castello Matese / Dragoni – Appalti e corruzione, indagati gli ex sindaci Pagliaro e Montone

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Alife / Piedimonte Matese – Poliziotto aggredito e picchiato, due fratelli sotto processo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Alife / Piedimonte Matese – Nulla di fatto, il processo è fermo. Un testimone chiave …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.