Ultim'ora
Maria Tino e il suo assassino, Massimo Bianchi

Dragoni – Delitto Tino, sequestrati i telefoni di Maria e Massimo: si cercano prove

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

DRAGONI – Sono stati sequestrati i telefonini di Maria Tino e Massimo Bianchi. Dovranno essere analizzati per cercare prove della premeditazione alla base dell’azione dell’assassino. Domani è fissato l’esame irripetibile delle memorie dei telefonini, per estrapolare messaggi e post da facebook, che in qualche modo possono chiarire i rapporti e alcuni aspetti della relazione tra Maria Tino e il compagno Massimo Bianchi, l’uomo che pochi giorni fa la uccise con due colpi di pistola al petto e un terzo alla testa.

DRAGONI – I funerali di Maria: ultimo atto della tragedia. Lavornia: non si stavano lasciando, organizzavano vacanza insieme (il video con le interviste)

DRAGONI – Femminicidio, il killer ha finito Maria con un colpo alla testa. Poi le ha chiuso gli occhi

DRAGONI – Omicidio Tino, conclusa l’autopsia: presto la salma di Maria tornerà in paese

Dragoni – Delitto passionale, l’assassino di Maria agli investigatori: l’ho uccisa perché andava fatto (il video del delitto)

DRAGONI – Omicidio Tino, ecco l’assassino di Maria (il video con le testimonianze)

DRAGONI – Accoltellata dal marito, uccisa dall’amante: il tragico destino di Maria (il video in esclusiva)

Dragoni – Omicidio in piazza, donna uccisa con tre colpi di pistola al volto. Fermato il convivente

 

Guarda anche

CALVI RISORTA – Coronavirus, contagiato il vicesindaco

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto CALVI RISORTA (di Nicolina Moretta) – Il vicesindaco di Calvi Risorta, Giuliano Cipro, ha dichiarato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.