Ultim'ora

DRAGONI – Femminicidio, il killer ha finito Maria con un colpo alla testa. Poi le ha chiuso gli occhi

Dragoni –  Emergono i primi dettagli, terribili, sul delitto passionale avvenuto pochi giorni fa nel centro storico di Dragoni. Contrariamente  a quanto detto nell’immediatezza dei fatti, Maria Tino non è stato uccisa con tre colpi di pistola al petto. Infatti, l’esame medico legale avrebbe accertato  due colpi al petto, in prossimità del cuore e un terzo colpo alla testa. Pare probabile, quindi, che Massimo Bianchi, dopo aver esploso due colpi di pistola al petto di Maria, abbia esploso il colpo di grazia, il terzo, alla testa.  Una esecuzione in piena regola, fatta con freddezza assoluta, degna del miglior killer. Ma non basta. L’assassino di Maria ha atteso sul posto che la donna spirasse per chiuderle gli occhi. Poi si è consegnato ai carabinieri confessando il delitto.

Leggi anche:

Dragoni – Delitto passionale, l’assassino di Maria agli investigatori: l’ho uccisa perché andava fatto (il video del delitto)

DRAGONI – Omicidio Tino, ecco l’assassino di Maria (il video con le testimonianze)

DRAGONI – Accoltellata dal marito, uccisa dall’amante: il tragico destino di Maria (il video in esclusiva)

Dragoni – Omicidio in piazza, donna uccisa con tre colpi di pistola al volto. Fermato il convivente

Guarda anche

Calvi Risorta – Capannone in fiamme, nube tossica sulla zona

Calvi Risorta – Improvvisamente il fumo si è levato verso il cielo e le fiamme …

un commento

  1. In galera a vita questo mostro.