Ultim'ora

ALIFE – Estorsione, Costantino e Gaudiosi verso il processo

ALIFE. Un imprenditore, stanco di dover sottostare ai ricatti di alcuni funzionari pubblici denuncia gli estorsori e li fa arrestare.  Una bella storia che dovrebbe essere presa come esempio per combattere il malaffare e gli arricchimenti illeciti di figure che abusando del loro ruolo ricattano facilmente imprese e imprenditori mettendone a rischio la stessa sopravvivenza. L’imprenditore di Alife non ha esitato a sporgere querela contro i funzionari della dogana di napoli che pretendevano 10mila euro per velocizzare alcune pratiche per lo sblocco di una partita di merce giunta dall’oriente. L’acume investigativo degli uomini della tenenza della guardia di Finanza di Piedimonte Matese, in pochi giorni ha chiuso il cerchio intorno alla vicenda arrestando con le mani nel sacco  il doganiere che aveva incontrato l’imprenditore per ritirare i soldi estorti.  Qualche mese fa sacattò la prima parte dell’operazione che condusse all’arresto di Benito Gaudiosi, un impiegato della dogana di Napoli. Fu lui che a Marcianise incontrò l’imprenditore di Alife per intascare la somma pattuita: 10mila euro. Lo scambio dei soldi avvenne sotto l’occhio attento dei finanzieri della compagnia del Matese che arrestarono il 73enne.
L’arresto di Costantino. L’altro giorno si è chiuso il cerchio anche sul complice di Gaudiosi. Infatti, sempre gli uomini della fiamme gialle di Matese, hanno arrestato il funzionario doganale Angelo Costantino (classe 1956) per i reati di concussione e rivelazioni del segreto d’ufficio. Le investigazioni hanno preso spunto dalla denuncia presentata dall’imprenditore, il quale, sotto il costante controllo dei Finanzieri, ha provveduto a consegnare la somma richiesta al casello autostradale di Caserta sud. I militari, nella circostanza provvedevano a trarre in arresto lo spedizioniere e sottoporre a perquisizione gli uffici dello stesso e del funzionario doganale.

Guarda anche

Milioni di litri di alcol di contrabbando: venti denunce e un arresto

Caserta – Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Treviso, con il coordinamento della Procura …