Ultim'ora

BAIA E LATINA – Ladri di rame, masserie assaltate

BAIA E LATINA. Continua senza sosta la triste stagione dei furti nel piccolo Comune bagnato dal corso del Volturno. Dopo una tregua durata qualche giorno, che aveva fatto ben sperare la cittadinanza delle due frazioni, i malviventi sono tornati a colpire, ancora una volta in pieno giorno ma all’ora di pranzo. Ad essere colpita una casa di campagna, sita nella zona Bonifica e circondata da altre masserie, abitata da una anziana signora. Un furgone bianco, con vetri scuri –stando a quanto riportato da alcuni testimoni-, si è fermato nei pressi dell’abitazione e approfittando di un momento di assenza della proprietaria hanno trafugato, velocemente, alcuni oggetti in rame, tra cui alcuni vecchi pentoloni, posizionati nel giardino antistante il fabbricato. Solo l’arrivo di alcuni vicini ha messi in fuga i malviventi che hanno fatto perdere le loro tracce lunga la strada che conduce alla superstrada. Purtroppo quello dei furti di “oro rosso” è un fenomeno tutt’altro che isolato in tutto l’alto casertano: le cronache locali sono piene, ogni giorno, di episodi del genere ed il vicino centro abitato di Borgo San Felice è stato teatro di una lunghissima serie di furti di cavi di rame durante lo scorso inverno, tanto che le linee telefoniche rimasero guaste per più di un mese. I furti sono così copiosi nella zona che addirittura, causa del furto dei cavi, alcune corse della stessa MetroCamapania Nord Est hanno rischiato di saltare la settimana scorsa, lasciando a piedi numerosi lavoratori e studenti pendolari.

mario burrelli

Guarda anche

Piedimonte Matese – Imprenditore di Maddaloni smarrito in alta montagna: recuperata la Tesla

Piedimonte Matese –  Questa mattina, nonostante la fitta nebbia, una ditta specializzata – la Barra …