Ultim'ora
l'assassino Gianluca Sangiorgio (a sx), Roberto Fusciello (a dx)

Cellole – Omicidio Fusciello, attesa per la relazione dell’autopsia: l’assassino resta in carcere

Cellole – L’uomo accusato di aver ucciso, con una testata, il suo amico durante una banale lite è ancora in carcere, dopo aver rinunciato al riesame previsto qualche mese fa. Il futuro processuale dell’indagato dipenderà moltissimo dalla relazione dei medici legali i quali dovranno chiarire se la vittima è morta a seguito della testata oppure per aver battuto la nuca cadendo dopo la testata. Gianluca Sangiorgio è accusatodi aver ucciso Roberto Fusciello, un delitto avvenuto lungo il corso principale del paese durante una banale lite nata da futili motivi. La comunità di Cellole è divisa in due parti (per fortuna non uguali): da un lato coloro che condannano gli ultimi episodi di violenza e chiedono azioni importanti per riportare la comunità sui giusti binari evitando così una ulteriore deriva. Dall’altro canto (quelli meno numerosi ma più chiassosi) ci sono coloro che vorrebbero mettere sotto “la polvere sotto il tappeto”, giudicando i tre delitti avvenuti a Cellole negli ultimi 7 mesi (un record assoluto in provincia di Caserta) come “casi isolati”, aggiungendo poi che “i morti vanno lasciati in pace”. Insomma secondo questa parte della comunità Cellolese bisognerebbe tacere sull’accaduto per il buon nome del paese.

Leggi anche:

CELLOLE – Omicidio Fusciello, indice puntato contro il silenzio di municipio e chiesa

Cellole – Ucciso durante una lite, in tanti mettono la testa sotto la sabbia. Don Langella tenta di svegliarli

Cellole – Omicidio Fusciello: in centinaia ai funerali di Roberto. Donazione degli organi grande lezioni a tutti

CELLOLE – Roberto ucciso con una testata: le terribili parole della figlia dell’assassino.

CELLOLE – Omicidio Fusciello, l’indagato al giudice: eravamo amici, non volevo ucciderlo. Sono dispiaciuto

Guarda anche

MONDRAGONE – Municipio, la storia di Christian: costretto a denunciare la burocrazia ostile e il disservizio

MONDRAGONE – Oggi Christian Acciardi è stato costretto a recarsi presso la stazione dei carabinieri …