Ultim'ora

Capua / Vairano Patenora – Maresciallo travolto e ucciso, l’odio dello spacciatore al telefono: “devo andare a urinare sui suoi fiori”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Capua / Vairano Patenora – Dalle intercettazioni telefoniche raccolte durante l’indagine sul gruppo di spacciatori finiti in manette questa mattina, emerge il profondo odio del capo della banda nutre verso i carabinieri. A parlare è il presunto capo della banda di pusher, Claudio Monaco, che dice al suo interlocutore: “Dobbiamo dimezzare l’approvvigionamento perché se arriva un nuovo lockdown restiamo con la droga in mano”. Monaco, 51 anni, viene intercettato mentre esprime tutto il suo disprezzo per i carabinieri, specie dopo la morte del 37enne maresciallo Antonio Montaquila, di Vairano Patenora, investito e ucciso a Capua nel settembre 2020 mente faceva jogging. “Devo andare a urinare sui suoi fiori” dice Monaco.
Dalle indagini è emerso che il 51enne, insieme al fratello Roberto e ai due giovani fratelli Fabio e Davide Mandesi di 27 e 28 anni (i tre sono finiti in carcere), gestiva la base tenendo sotto scacco i residenti “onesti” del Parco; la droga veniva infatti nascosta nelle intercapedini della cantine, nel vano ascensore, mai in casa dei pusher; inoltre Monaco e complici avevano installato numerose telecamere per controllare l’arrivo delle forze dell’ordine e avevano vedette ai punti di accesso del parco. Gli appuntamenti con gli acquirenti venivano presi tramite social e venivano usati termini criptici per indicare la droga, sebbene poi tra di loro i pusher parlavano senza remore, tanto che gli inquirenti hanno potuto ricostruire l’organigramma del gruppo proprio ascoltando gli indagati. Durante le indagini i carabinieri guidati dal colonnello Paolo Minutoli hanno arrestato sette spacciatori e sequestrato 13mila euro in contanti e parecchia droga per un valore di 30mila euro. Durante l’esecuzione delle misure  sono stati trovati sempre in un’intercapedine quasi due chili di hashish.

Leggi anche:

Capua / Formicola / Vairano Patenora / Teano – Investito mentre corre in strada, ucciso maresciallo dei carabinieri

Capua / Vairano Patenora – Maresciallo dei carabinieri travolto e ucciso, 21enne condannato

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Teano – Nelle frazioni è “vietato” bere e lavarsi, il consigliere Zarone all’amministrazione: basta sprechi

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Teano – Alcune frazioni del territorio comunale di Teano soffrono la sete. E’ anche vietato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.