Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – Scuola inagibile, sindaco e dirigente incontrano i genitori

VAIRANO PATENORA. La scuola media e la materna nella Frazione Scalo, sono  inagibili, lo spostamento delle classi – che sarà attuato nelle prossime settimane – sta scatenato un vespaio di polemiche.
Una dislocazione che non risparmierà gli alunni delle elementari. La vicenda mette in crisi anche la giunta municipale  dalla quale  Domenica Pelosi  vorrebbe  dimettersi perchè in disaccordo  – sulle scelte da attuare – con il resto del gruppo di governo locale.
I gentori degli alunni delle scuole elementari  puntano l’indice anche contro la dirigente scolastica alla quale chiedono di non toccare l’attuale sistemazione delle classi. Una polemica forte che ha spinto il sindaco e la dirigente scolastica a fissare un incontro con i genitori.
L’appuntamento è per domani alle ore 11e30, all’interno della scuola elementare. Sarà fatta chiarezza – si legge nella comunicazione inviata ai genitori – della nuova ubicazione delle classi.
Probabilmente, nell’incontro di domani, il primo cittadino tenterà di convincere i genitori sulla “bontà” della nuova  dislocazioni delle classi che prevede il trasferimento delle materne e parte delle elementari nei locali del centro parrocchiale che Don Luigi fitterebbe al municipio per i tempi necessari.
Le classi della scuola media, invece, si sistemerebbero nei locali della scuola elementare lasciati vuoti. La struttura del Garibaldi non sarebbe più agibile e quindi dovrà essere sottoposta, urgentemente, a interventi di messa in sicurezza.
Questo comporterà una serie di disagi che dal prossimo mese potrebbero pesare su alunni e genitori.
Soprattutto se sarà attuato il doppio turno. Tantissimi  genitori indiganti minacciano iniziatve di protesta senza escludere di trasferire i propri figli altrove. Le prove tecnice eseguite qualche mese fa, avrebbero evidenziato una serie di problematiche che impogono immediati interventi.
I problemi che ne derivano, con l’anno scolastico in pieno svolgimento, non sono di poco conto. L’amministrazione comunale, infatti, intenderebbe trasferire gli alunni della materna e alcune classi delle elementari in alcuni locali della parrocchia.   Non sembrano essere convinti tanti genitori, soprattutto coloro che hanno figli nelle scuole elementari. Temono la turnazione che vedrebbe i propri figli svolgere le lezione nel pomeriggio.
Le problematiche che pesano sulle scuole dell’obbligo della cittadina vairanese, avrebbero generato – all’intero della maggioranza consiliare – alcuni malcontenti.
L’assessore alla pubblica istruzione, Domenica Pelosi, avrebbe manifestato la volontà di dimettersi perchè, sull’argomento, l’amministrazione comunale  è immobile. In questa direzione vanno tante voci raccolte in paese.
Il governo cittadino non avrebbe tenuto in considerazione l’ex plesso scolastico Da Vinci, sempre nella frazione Scalo, oggetto di diversi interventi ed ora completamente inutilizzato.

Guarda anche

Capua – Scontro in autostrada: coinvolto motociclista

Capua – Il sinistro stradale è avvenuto poco fa lungo l’autostrada del Sole, in direzione …

5 commenti

  1. Papà di un alunno

    SE DON LUIGI VOTAVA LINO MARTONE SICURAMENTE VENIVA UTILIZZATO LO STABILE “DA VINCI” DI NUOVA RISTRUTTURAZIONE.IL SINDACO IN QUALCHE MODO DOVEVA RICAMBIARE DELLA CAMPAGNA ELETTORALE FATTA DURANTE LE MESSE DALL’ ONOREVOLE!SEMPRE PIù CONVINTO DI SPOSTARE MIO FIGLIO!SONO INCAPACI DI GESTIRE UNA SITUAZIONE FACILE!VERGOGNA

  2. Ciao papá di un’alunno, hai sbagliato a dire che se Don Luigi votava martone veniva isato lo stabile da vinci, ti sliego il perchè… Mi mantengo anonimo dato che anche tu l’hai fatto… L’amministrazione sta gestendo la cosa penso nel migliore dei modi, se veniva votato martone penso che vairano diventava un campo dove tutti noi dovevamo cogliere la frutta… (Esempio pratico il figlio)

  3. salve, a voi tutti amministratori e alla signora preside che durante una riunione ha assicurato che la scuola media era completamente agibile, e che in caso si dovevano fare dei lavori gli alunni non sarebbero stati spostati perchè i lavori erano così piccoli che non vi era la necessità di spostare alunni, preside lei che quanto parla sembra così precisina , adesso come giustifica questa sua sicurezza in merito. Lei che ha detto anzi ha minacciato noi tutti genitori che i figli che creano danni alla struttura scolastica avrebbe provveduto a fargli risarcire tutto (ed è giusto), a noi chi ci risarcisce per i danni morali creati a questi bambini? Poi qualcuno avrebbe assicurato che questi ragazzetti verranno appoggiati presso le scuole elementari di vairano scalo che si trovano nei pressi della pizzeria da elio, ma queste scuole sono agibili? e se sono agibili mettetelo per iscritto e firmato perchè ormai io come credo anche gli altri non hanno piu fiducia in voi . A voi amministratori che con promesse e cazzate varie siete riusciti a diventare nostri capi ed a gestire i nostri saldi con tasse ed altro, chi paga le spese se verranno appoggiati presso la casa canonica che gestisce il signor luigi de rosa? e poi perchè proprio in quella casa canonica e non in uno stabile dove i bambini possono essere divisi per classi ? insomma decidetevi a fare qualcosa altrimenti andatevene a casa, e fate quello che sapete fare. Comunque credo che tutti voi siete genitori, ma non restate nel vostro abitat, immedesimatevi anche in quei genitori che per comprare penne quaderni ed altro ai figli per fargli studiare, evitano di mangiare una pizza . E non come qualche amministratore che con due tre stipendi si permettono il lusso di criticare questi genitori onesti.

  4. Papà di un alunno

    Ehi!!! Svegliatevi!!!! Da prima di Natale l’edificio scolastico è risultato essere INAGIBILE!!!!!Ma vi rendete conto che siamo quasi a metà febbraio e i nostri figli hanno trascorso gia 2 mesi in una scuola pericolante!!!QUALUNQUE COSA SI DECIDA PER ME L’AMMINISTRAZIONE OLTRE AD ESSERE FORTUNATA, HA FATTO ANCHE UNA GROSSA FIGURA DI M…..Quindi caro “Anonimo” rifletti e taci,perchè se come dici tu,che l’amministrazione sta facendo il possibile,gia da gennaio le classi andavano traslocate,NON A MARZO(speriamo).

  5. Papa’ di un alunno per la verità se la scuola era inagibile lo era da sempre e lo si sapeva anche prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione ma si è preferito far finta di niente. Questo solo per dire che vi è una responsabilità di tutte le amministrazioni che si sono succedute. Certo che l’ultima quale “novità” avrebbe dovuto,anche per discontinuità, assumere un diverso comportamento ed agire immediatamente e non cercare di prendere tempo.