Ultim'ora

SESSA AURUNCA – Assistenza domiciliare e nuove opportunità di lavoro, l’iniziativa di Sasso e Bevellino

SESSA AURUNCA (di Tommasina Casale) – SERVIZI SOCIALI/LAVORO – Il Circolo Politico ‘Angelo Vassallo’ ed i suoi rappresentanti in Consiglio Comunale Maria Teresa Sasso e Mimmo Bevellino hanno portato all’attenzione dell’amministrazione comunale l’opportunità rappresentata dal progetto INPS Home Care Premium, grazie al quale sarà possibile facilitare l’assistenza domiciliare creando al contempo nuove opportunità di lavoro. <<Su proposta dei consiglieri del circolo ‘Angelo Vassallo’ Bevellino e Sasso>> – spiega l’Assessore con delega ai sevizi sociali Anna Ida Distinto – <<da metà settembre ci stiamo interessando all’Home Care Premium, il progetto INPS che consiste in un bonus che viene erogato a coloro che assistono anziani ex dipendenti pubblici e pensionati in condizioni di difficoltà o per loro familiari conviventi disabili. L’assistenza è effettuata a domicilio e consente ai beneficiari di riprendere una vita sociale e di essere affiancati in tutti i bisogni e le attività per cui non sono autonomi. In tal modo si previene il decadimento cognitivo oppure viene ridotto il senso di abbandono che il disabile può provare. L’assistenza domiciliare è un diritto del lavoratore dipendente o pensionato pubblico in difficoltà e rappresenta una buona opportunità di impiego per un’altra fascia di popolazione. In base all’ISEE del richiedente e ad un punteggio che indica il grado di autosufficienza del soggetto beneficiario, il bonus viene aumentato. Tale progetto è stato realizzato con successo anche per dipendenti e pensionati pubblici di Sessa Aurunca non autosufficienti ed ha sortito ottimi risultati. Purtroppo da due anni il servizio si è interrotto per la nostra città, ma ci stiamo attrezzando affinché a partire dal prossimo bando venga ripristinato>>. <<La nostra attenzione, quale forza politica di Sinistra, è naturalmente rivolta alle fasce più deboli della popolazione>> – afferma Maria Teresa Sasso – <<e puntiamo con l’Home Care ad attivare una cinquantina di servizi di assistenza domiciliare, che significherebbero cinquanta nuove opportunità lavorative>>.

Guarda anche

Piedimonte Matese – Risolto il “giallo” di Rosetta: è ricoverata in ospedale

Piedimonte Matese – Le indagini condotte dal comandante della Polizia Municipale hanno permesso di risolvere …