Ultim'ora

TEANO – Beni confiscati, scatta il bando per l’affidamento. Passeretti: verso il completo recupero dei beni

teano-passaretti_adele-2

TEANO –  Dopo un lungo iter teso a regolarizzare la situazione relativa ai beni confiscati alla camorra nel comune di Teano, è stato finalmente raggiunto l’obiettivo del bando pubblico, che consentirà a chiunque abbia i requisiti richiesti, la possibilità di concorrere alla gestione del bene comune. Dopo aver tentato invano la strada dell’assegnazione provvisoria, che avrebbe soltanto rinviato una soluzione efficace e consolidata, è stato approvato all’unanimità in Consiglio il regolamento che disciplina l’affidamento dei beni. Il regolamento era stato condiviso dalla maggioranza e dalla minoranza. Il confronto è andato avanti anche per la stesura del bando pubblico, al quale ha lavorato un tavolo permanente costituito da ogni rappresentanza del Consiglio. “ Un atto dovuto- commenta la delegata ai Beni confiscati Adele Passaretti- perché dinanzi ad una problematica delicata come quella del riutilizzo sociale di ciò che viene sottratto alla camorra per essere riconsegnato alla comunità, non possono consumarsi diatribe politiche o polemiche sterili. Per questo- aggiunge- facendo ognuno la propria parte, siamo riusciti in tempi molto ristretti ad approvare il regolamento e a pubblicare il bando pubblico. Un vero successo della democrazia partecipata che adesso- conclude Passaretti- siamo certi sarà seguito da un concreto recupero e dalla valorizzazione dei beni confiscati”.

Guarda anche

Teano / Sessa Aurunca – Spaccio di droga, 16 imputati attendono l’assegnazione di un giudice

TEANO / SESSA AURUNCA – Sedici persone sono finite sotto processo per spaccio di droga, …

2 commenti

  1. Non commento il regolamento……………. !
    Ancora non si riesce a comprendere che prima di fare il bando, era necessario risolvere i problemi precedenti visto i vari ricorsi Amministrativi, Civili , Penali e Corte dei Conti esistenti nei vari Tribunali.
    Ancora non si riesce a comprendere dei vari espropri in corso e non menzionati nel regolamento o nelle varie delibere.
    Ancora non si riesce a comprendere che i terreni furono consegnati al Comune di Teano, per l’esecuzione del Progetto Acli terra e tutto è ancora in essere pressi i vari Ministeri e Uffici preposti.
    Ancora non si riesce a comprendere che i progetti Casa Famiglia- Lavorazione prodotti tipici- Isola ecologica e Campo sportivo , furono approvati con somme disponibili Acli Terra e sono ancora in essere. La convenzione non è stata mai annullata
    Potrei continuare…….. espongo solo due considerazioni:
    a) Per fare quello che è riportato ( cose da fare al Campo Sportivo) è necessario una variante al progetto e mettere in sicurezza tutto l’impianto oltre a comunicarlo alla Regione (finanziatore dell’opera insieme a Acli Terra) e al Concessionario Acli Terra
    b) Isola Ecologica, per essere adibita a Centro di raccolta è necessario sempre la variante e la comunicazione alla Regione e al Concessionario ( finanziatori dell’opera) oltre la comunicazione ai disoccupati per comunicare il cambio di indirizzo politico dell’opera ( NON SI FANNO PIU’ LE COOPERATIVE PER I GIOVANI DISOCCUPATI).

    Sarebbe necessario, a mio modesto avviso, dire che la revoca pubblicata, sul sito del Comune, non è altro che una nota e non una REVOCA MAI NOTIFICATA.
    Dire che il Verbale, sempre pubblicato sul sito del Comune, altro non è che un Verbale di “Osteria” , manca il protocollo di ingresso, manca la carta intestata del Comune, manca un documento di convocazione ed è firmato da persone estranee all’Amministrazione e all’Acli Terra Campania.

    Voglio riaffermare che l’interessamento personale, a questa problematica ha il solo scopo di chiudere giuridicamente l’associazione presso tutti gli Uffici.

    Credo che dare solo illusione a giovani disoccupati e al popolo di Teano, sia corretto
    Grazie
    Gaetano Manna

  2. Signor Manna stia calmo, non si agiti, Lei sa bene che al Comune di Teano tutto è possibile. Anche chiedere un finanziamento per acquisto di Scuolabus, acquistarlo e poi utilizzarlo per trasporti rifiuti, tutto grazie a Super determine e Super pareri senza passare per nuove revisioni.
    Le consiglio di stare calmo! Già le notifiche Le inviano in ritardo!

    Cordialmente