Ultim'ora
FOTO DI REPERTORIO

Capua / Vairano Patenora – Travolge e uccide giovane carabiniere, Pozzuoli chiede scusa alla famiglia e all’arma dei carabinieri

CAPUA / VAIRANO PATENORA – E’ stato convalidato l’arresto di Vincenzo Pozzuoli, 21enne, di Capua accusato di omicidio stradale per la morte del maresciallo dei carabinieri, Antonio Montaquila, lungo via Tifatina a Capua. Davanti al gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Ivana Salvatore, il giovane ha reso dichiarazioni spontanee prima dell’interrogatorio di garanzia. Ha chiesto perdono alla famiglia del militare e all’Arma dei carabinieri. Il giudice ha convalidato gli arresti domiciliari per il 21enne. Pozzuoli è stato tratto in arresto la notte dopo l’incidente mortale, dalla Polizia di Stato di Caserta, che conduce le indagini sulla tragedia; un fermo scattato all’esito degli esami del sangue che avrebbero certificato la presenza di sostanze stupefacenti nel sangue del giovane. Il lutto colpisce diverse comunità: Formicola dove Montaquila lavorava come vice comandante della locale stazione carabinieri; Capua dove il militare abitava; la comunità di Vairano Patenora dove vive parte della sua famiglia; Pietravairano comunità della famiglia della moglie e Teano dove vivono tanti suoi parenti.

Leggi anche:

Capua / Formicola / Vairano Patenora / Teano – Investito mentre corre in strada, ucciso maresciallo dei carabinieri

Guarda anche

MONDRAGONE – Municipio, la storia di Christian: costretto a denunciare la burocrazia ostile e il disservizio

MONDRAGONE – Oggi Christian Acciardi è stato costretto a recarsi presso la stazione dei carabinieri …