Ultim'ora

Marcianise / San Marcellino d’Aversa – Truffe finanziarie, svuotavano conti correnti di malati terminali. Incastrato imprenditore 30enne

Marcianise / San Marcellino d’Aversa – Un imprenditore di Marcianese, di circa 30 anni, è indagato nell’ambito di una più vasta inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza di Nola. L’uomo è accusato di aver messo a disposizione dell’organizzazione criminale il proprio conto corrente sul quale far confluire le somme di denaro sottratte alle vittime. A carico dell’imprenditore, residente a Trentola Ducenta, il giudice per le indagini preliminari ha imposto l’obbligo di firma. Nella stessa inchiesta è coinvolto anche un altro 30enne, residente a San Marcellino di Aversa, al quale sarebbe, sostanzialmente, contestata una accusa simile. La sua abitazione sarebbe stata perquisita nei giorni scorsi. L’indagine si snoda sull’ipotesi di riciclaggio, truffa e frodi informatiche. Eseguite tra Campania e Lazio 4 misure cautelari personali e sequestri di conti correnti per 400.000 euro. La Procura della Repubblica di Napoli ha delegato per l’esecuzione i finanzieri del Gruppo di Nola, che hanno eseguito, tra le province di Napoli, Avellino, Benevento, Caserta e Roma, 2 arresti e 2 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di 4 promotori finanziari e dipendenti di istituti di credito. Sfruttavano anche lo stato di salute precario di alcune persone e svuotavano loro il conto corrente. L’indagine nasce proprio dalla denuncia da alcune persone che hanno trovato il conto del genitore svuotato subito dopo la morte del padre.

Guarda anche

Estorsione, ricettazione e furti: 5 arresti

I carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta, all’esito di un’attività di indagine diretta dalla Procura …