Ultim'ora

Piedimonte Matese – La città è un disastro, la gente non ha dubbi: stanno in comune solo per le indennità

Piedimonte Matese – Continua, inarrestabile, a calare – in modo costante – il consenso popolare dell’amministrazione comunale del capoluogo matesino. I problemi sono davvero tanti. Più grave ancora appare la carenza di progettualità e di iniziativa per lenire le problematiche. La pubblica illuminazione, le strade colabrodo, il servizio di raccolta rifiuti scadente tanto che alcune aree si trasformano in discariche, la mensa scolastica, le problematiche che pesano su alcune strutture scolastiche. Sono solo alcune delle problematiche con cui ogni giorno i cittadini di Piedimonte Matese devono fare i conti. Se a tutto questo si aggiunge l’assenza – quasi totale – degli amministratori dalla casa municipali, si ha un quadro ancor più grave. E proprio contro questo stato di cose che molti cittadini puntano l’indice: siamo sommersi di problemi e non possiamo nemmeno parlarne con qualcuno perché in comune non si trova mai nessuno. Se poi sei talmente fortunato da riuscire a parlare con qualche amministratore, alla fine ti ritroverai con un pugno di mosche e nient’altro. A volte si ha proprio l’impressione che stanno lì aspettando solo di incassare le competenze ogni fine mese.
E’ questo il malumore che si raccoglie in strada parlando con tanti cittadini, stufi di dover sopportare ogni giorno sempre le stesse problematiche. C’è però, fra la gente, anche qualcuno che, nonostante tutto, non ha perso fiducia verso il governo locale: hanno ereditato una situazione difficile. Non possono fare di più.
Su una cosa però, i cittadini sembrano essere tutti d’accordo: complice l’assenza dei consiglieri di minoranza che appaiono disinteressati alle problematiche della collettività e che quindi non fungono di stimolo all’azione amministrativa.

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

TEANO – XXVII Giornata della vita consacrata, Cirulli: portate il bene nella vita del prossimo

TEANO (di Nicolina Moretta) – Ieri sera la Cattedrale a Teano era insolitamente deserta alle …

un commento

  1. Vergogna un paese allo stallo,vedremo alle regionali con che faccia chiederanno i voti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *