Ultim'ora

Roccamonfina – Fondazione Nicola Amore, troppi aspiranti “comandanti”. Montefusco sarà coerente?

ROCCAMONFINA (di Antonio Migliozzi) – C’è molta attesa per le nomine relative al CdA della Fondazione “Nicola Amore per Roccamonfina” Onlus. Nella metà del prossimo mese di febbraio ci sarà la scadenza naturale dell’attuale Cda, guidato dal presidente Emma Petrillo. Le recenti dimissioni dal consiglio comunale di Roccamonfina di Vittorio De Filippo (ideatore e regista di Primavera Roccana), sembra puntare senza indugio al ruolo di futuro presidente della Fondazione. Una nomina che sarebbe caldeggiata anche dal consigliere regionale Gennaro Oliviero. Ma De Filippo non è il solo aspirante alla guida della  ricca fondazione. Infatti,  anche  Franco Di Pippo, zio del vice sindaco Mario e direttore della Protezione Civile di Roccamonfina. E poi c’è un dettaglio non di poco conto ed è relativo alla coerenza., Quella che il sindaco Carlo Montefusco dovrebbe mostrare in merito alla linea che poco tempo fa portò in consiglio comunale proprio in merito al CdA della Fondazione, fino ad arrivare nelle aule del Tribunale samaritano. I nomi che all’epoca il sindaco ufficializzò vedevano in veste di Presidente Giuseppe Fusco, mentre tra i consiglieri vi erano Maria Di Petrillo, Silvana Cunto, Valeria Zarli e Bruno Aruffo, gruppo che non poté espletare il proprio ruolo assegnatogli dal Sindaco per disposizione del Giudice. E poi, sempre in tema di nomina nel Cda della Fondazione c’è chi indica anche il giovane medico Pietro Tabellario, che fu già, con il sindaco Tari,membro del CdA della Fondazione, per poi dimettersi

Guarda anche

Fondi coesione, Oliviero: “La Campania aveva ragione, De Luca ha difeso i diritti, ora mi auguro collaborazione”

Regione Campania – “La Regione Campania aveva ragione, il presidente De Luca ha fatto bene …