Ultim'ora
Ciro Guarente, Heven Grimaldi e Vincenzo Ruggiero

Parete / Ponticelli – Ucciso per gelosia, ritrovato il cadavere di Vincenzo: fatto a pezzi e cementificato

Parete / Ponticelli – Ritrovato il cadavere di Vincenzo Ruggiero, l’uomo ucciso per gelosia da un suo amico. L’assassino ha tentato prima di distruggere il cadavere con l’acido cloridrico, poi lo ha sezionato ed infine ha cercato di cementificare i resti in un buco del pavimento del corridoio di un autolavaggio abusivo, situato nel garage di una palazzina popolare in via Scarpetta, a un passo da via Argine a Ponticelli. Ciro Guarente, dipendente civile della Marina Militare, voleva far sparire per sempre i resti di colui che reputava un rivale in amore: Vincenzo Ruggiero, ragazzo gay di 25 anni, residente a Parete. A casa della trans Heven Grimaldi in via Boccaccio ad Aversa, il 7 luglio, Vincenzo fu ucciso da Ciro, il compagno di Heven, geloso della loro convivenza. Ieri, i carabinieri del reparto territoriale di Aversa hanno ritrovato i resti di un uomo che potrebbero essere riconducibili a Vincenzo.

Guarda anche

PARETE – MINACCIA DI MORTE I GENITORI E IL FRATELLO PER ESTORCERE DENARO: ARRESTATO

Parete – Ancora una richiesta d’aiuto pervenuta nella tarda serata di ieri al numero di …