Ultim'ora

SANT’ANGELO D’ALIFE – Nuova rete idrica ma mancano circa 100 contatori, è polemica

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

SANT’ANGELO D’ALIFE – Nuova rete idrica e “pasticcio” dei contatori mancanti, la giunta Folco corre ai ripari quando ormai è troppo tardi. La nuova condotta idrica, infatti,  finanziata dalla Regione Campania con circa due milioni di euro, era già in fase di collaudo quando l’esecutivo ha deliberato di spendere poco meno di 24 mila euro per spostare cento contatori posti all’interno di proprietà private sulla vecchia rete e per allacciare, sulla nuova rete, duecento utenze. A farne le spese, come spesso accade, sono sempre i cittadini, costretti adesso a pagare 24mila euro di tasca propria. Come mai, la classe dirigente si rende conto, soltanto dopo tanto tempo, di quest’errore così macroscopico in sede progettuale? E’ mai possibile che nel progetto, finanziato dalla Regione, non ci si è ricordati che due centinaia di utenze sarebbero rimaste senza allaccio? E chi doveva controllare perché non lo ha fatto nei tempi opportuni, ma solo in un secondo momento, ovvero allorquando la nuova rete idrica era già in fase di collaudo? Errore, quest’ultimo, di non poco conto visto che saranno i cittadini santangiolesi con le loro tasche a riparare a questa dimenticanza (che i ‘benpensanti’ ritengono autentica leggerezza) da parte della macchina amministrativa guidata da Vittorio Folco. Ultimo particolare, l’assenza quel giorno in giunta dell’assessore Domenico Iannarelli. Una assenza che a qualche ‘malizioso’ potrebbe dare l’idea di una mossa strategica ben studiata. Così, a dirigere la macchina amministrativa, in gran parte dei casi, è il vicesindaco Michele Caporaso,  la cui posizione, non ce ne voglia il sindaco, sembra di sicuro politicamente la più rilevante all’interno della maggioranza. E Iannarelli? Beh, come nel caso dell’acquedotto, da buon tattico, a volte sembra preferire defilarsi e non prendere parte ad alcune sedute di giunta salvo poi “riapparire” a seconda dei casi. Quel giorno, probabilmente avrà avuto altri impegni o, chissà, sarà stato un raffreddore a metterlo fuori gioco. Quel che è certo è che, volente o nolente, ha evitato di annegare insieme alla “flotta” in un bicchiere d’acqua.

Guarda anche

PRATELLA – Il comune fitta locali alla Cooperativa Insieme, per un centro immigrati

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pratella – Un nuovo centro per l’0accoglienza di immigrati nascerà a breve nel comune di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.