Ultim'ora

SESSA AURUNCA/ROMA – BIENNALE DEI LICEI ARTISTICI: PREMIATO IL LICEO ARTISTICO A. NIFO

SESSA AURUNCA/ROMA (di Ludovica Ambroselli) – Grande successo del Liceo artistico Nifo di Cascano, alla prima “Biennale dei Licei artistici”, che si è inaugurata ieri 15 dicembre 2016. L’inaugurazione si è svolta a Roma nella Sala conferenze di Palazzo Venezia, l’iniziativa è promossa dalla Rete Nazionale dei Licei Artistici Italiani su finanziamento della Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione. Si tratta di un’esposizione dedicata ai lavori degli studenti di scuole d’arte italiane e straniere, ispirati, per questa edizione, al tema del gioco. L’evento ha ottenuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo. Sono stati esposti in mostra opere degli alunni di 90 licei artistici italiani (selezionate dal Comitato Tecnico Scientifico) e lavori di studenti spagnoli, inglesi, francesi, cinesi, coreani ed estoni provenienti dai licei artistici di Barcellona, Londra, Parigi, Pechino, Seul e Tartu. Fra questi il liceo artistico Nifo, diretto dal dinamico dirigente Giovanni Battista Abbate, si è piazzato nella top ten dei licei artistici italiani. Gli studenti si sono esibiti in una performance artistica molto apprezzata, dedicata sempre al tema del gioco, accompagnati dalla musica suonata dal vivo dagli studenti del Liceo Musicale Convitto Nifo. L’opera elaborata ha voluto rendere partecipe in egual misura le tre sezioni dell’Istituto: ceramica, metalli e moda. La Tecnica usata è quella dello sbalzo, il materiale è il rame,  più smalti a freddo. La sezione della ceramica ha realizzato la scultura della mano in argilla, di dimensioni reali con la tecnica del modellato a mano a tutto tondo. La sezione moda ha realizzato la palla di lana colorata indurita con collante; il tutto su una base di legno; le carte rappresentate sono state realizzate con la tecnica a sbalzo, in rame e smalti a freddo. A realizzare quest’opera così suggestiva sono stati i seguenti studenti: Angelo Ciriello, Francesco D’Angelo, Lucia Malagisi, Giovanna Martino, Erica Massaro, Alexia Izzo; con la guida dei docenti coinvolti nel progetto: Lucia Galdieri e Michele Russo. “La Mano adulta rappresenta il disincanto e la razionalità che distrugge, lanciando una palla, il castello di carte da gioco, simbolo della fantasia. Le carte rappresentano l’immaginazione che l’infanzia muove” ha così spiegato la prof.ssa Galdieri il significato dell’opera realizzata per la mostra-concorso. Per tutti coloro che volessero ammirare la scultura, ricordiamo che la Biennale rimarrà aperta fino al 15 gennaio 2017, tutti i giorni dalle  8.30 – 19.30, escluso il lunedì. L’opera del liceo artistico è stata valutata e premiata dalla giuria con targa, magliette e inserimento nel catalogo della biennale, ma il concorso non finisce qui, sono anche previsti due premi del pubblico, da assegnare all’opera italiana e a quella straniera più votate on line sulla pagina Facebook e su Instagram, che saranno aperte dal 15 dicembre 2016 al 14 gennaio 2017. I vincitori saranno ufficialmente comunicati il 15 gennaio 2017. Allora l’invito è quello di votare per quest’opera con un like, perché gli studenti e i docenti che si sono dedicati meritano di essere valorizzati, perché questa è la scuola che ci piace, perché giocando si impara e fa bene all’anima. Non a caso Friedrich Shiller sosteneva che “L’uomo è completamente uomo solo quando gioca”.

Guarda anche

SESSA AURUNCA – Ospedale, aggrediti medici e infermieri

SESSA AURUNCA – E’ accaduto oggi, 20 maggio 2024, ma cosa analoga accadde anche pochi …