Ultim'ora

AVERSA – Mensa scolastica, forse partirà a febbraio: genitori indignati

AVERSA (di Lida De Angelis) – Non cessa di far discutere in maniera accesa la situazione della mensa scolastica, infatti numerose famiglie aversane criticano aspramente l’operato dell’amministrazione. E’ di queste ore l’ennesima situazione scandalosa, posta in evidenza da un genitore – Nicola Iorio – che segnala quanto segue: “SCANDALOSO AD AVERSA!! Al III circolo De Curtis, la mensa dei bambini della scuola infanzia e primaria, partirà (forse) solo a Febbraio. Nel frattempo per garantire il numero minimo di ore la Dirigente scolastica univocamente ha deciso che i bambini optassero per il rientro: ciò significa uscire da scuola alle 13,15 e riaccompagnarli alle 14,15 fino alle 16,15. Non si tiene conto dell’esigenza dei bambini in primis e poi dei genitori i quali hanno scelto il tempo prolungato appunto per esigenze lavorative. Non è possibile scaricare le inefficienze di un Comune sulle famiglie e sui bambini. Le proposte del pasto freddo e del sabato non è stata proprio presa in considerazione: troppo lavoro?????”.La situazione è grave e problematica, è pare non trovi una adeguata soluzione. A differenza di quanto detto dal sindaco e dall’assessore al ramo in conferenza stampa alcuni giorni fa, pare che non sia così sotto controllo la gestione della situazione. In questi giorni vi era già stato un primo faccia a faccia tra i genitori infuriati e l’Assessore all’Istruzione ma non tutti, però, sono disposti a bersi le rassicurazioni dell’amministratore. La Turco, pare, continui a dire di voler affrontare di petto la situazione, ma evidentemente non è stata chiara su quando intende farlo. L’Assessore promette di risolvere in breve tempo il problema, ma in tanto fino a febbraio, non ci sarà nessuna mensa, e ciò comporta non pochi problemi per le famiglie che lavorano,infatti i genitori contavano sul fatto che i bambini facessero orario continuato a scuola. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, sarebbe,  il continuare a non ascoltare in maniera concreta la voce dei genitori,ci fanno sapere. Tutte le buone intenzioni restano chiuse nel cassetto del dimenticatoio. Dopo gli ultimi episodi finiti sui giornali era stata promessa una rapida soluzione. Non s’è ancora vista. Solo chiacchiere. Le mamme vorrebbero vedere lo stesso piglio che il sindaco sta mettendo su altri temi, di minore interesse anche sulla questione della refezione scolastica. Sulla faccenda siamo arrivati alla frutta. La speranza delle mamme è quella di veder affrontare la questione in maniera seria prima di arrivare al momento finale dell’ammazzacaffè”.

Guarda anche

Sessa Aurunca – Perseguita i cugini, le loro mogli e i nipotini: donna processata e condannata

Sessa Aurunca – Una donna di Sessa Aurunca è finita sotto processo con l’accusa di …