Ultim'ora

Teano / Pietramelara – La Forania di Pietramelara ha realizzato in Camerun un acquedotto e un pozzo per i carcerati

Teano / Pietramelara (di Nicolina Moretta) –  “La Forania di Pietramelara ha realizzato in Camerun un acquedotto e un pozzo per i carcerati”. Così ha dichiarato in Cattedrale a Teano don Luigi De Rosa in qualità di vicario foraneo della Forania di Pietramelara, in occasione del giubileo della stessa Forania. Le parrocchie che formano la Forania di Pietramelara si sono ritrovate ieri a Teano nella chiesa di San Franceso, adiacente al Municipio della città, per prepararsi al passaggio attraverso Porta Santa della Cattedrale.  Nella chiesa di San Francesco, don Luigi si è rivolto ai fedeli dicendo:” Siamo riuniti come popolo di Dio che assieme ai sacerdoti fa un cammino di comunione. Siamo qui per essere accolti dal Vescovo, Monsignor Arturo Aiello, il garante di tutti ed espressione di vite ecclesiali, e per essere accompagnati verso la Porta Santa”. Seguono preghiere e si fa un canto introduttivo alla liturgia penitenziale. Ma don Luigi parla in modo particolare di penitenza comunitaria:”Fare opera di misericordia corporale come portare un pasto a qualcuno che è nel bisogno o fare visita ad un ammalato”. E’ nell’ottica di questa ‘penitenza comunitaria’ che rientra l’opera di misericordia che le parrocchie dell’intera Farania hanno fatto in Camerun. Dopo le preghiere penitenziali, in processione con i sacerdoti davanti ai fedeli disposti in fila per quattro, si è raggiunta la Cattedrale, dove il  Vescovo ha accolto i pellegrini. Ha fatto seguito un’ora di confessioni. Durante la Celebrazione Eucaristica, Monsignor Aiello ha ricordato ai fedeli:” La chiesa la si vive e la si sente respirare celebrando l’Eucarestia. Nell’Eucarestia le vostre parrocchie e le vostre persone sono rigenerate”.

Guarda anche

Teano / Caianello – Incidente in autostrada: tre feriti. Grave un camionista (guarda il video)

Teano / Caianello – Lo scontro è avvenuto ieri pomeriggio al chilometro 703 in direzione …