Ultim'ora

PONTELATONE – Raffaele Izzo, da 16 anni è svanito. Il figlio Vincenzo: rapito insieme ad altri anziani della zona. La moglie: il loro sangue utilizzato per le messe nere

PONTELATONE – Raffale Izzo è uno degli anziani scomparsi dal Monte Maggiore. Un mistero che si trascina da 16 anni senza alcuna risposta. Il figlio Vincenzo, ora 78 anni, non ha smesso di cercare il padre, anche se le speranze sono ormai ridotte. Lui, Vincenzo, è sicuro: “mio padre rapito insieme ad altri anziani della zona”. Più diretta la moglie di Vincenzo – la signora Carmela Carusone, da qualche anno passata a miglior vita – che senza indugiare afferma: “il loro sangue utilizzato per le messe nere, i loro corpi bruciati”. Quella di Raffaele Izzo è solo una delle diverse storie che affondano le loro radici nel mistero. Persone svanite nel nulla e mai più ritrovate, mai più segnalate. Come inghiottite da un buco nero. E poi c’è la “complicità” dello Stato che non ha mai attuato “vere” ricerche, autentiche indagini per spiegare quei terribili fatti accaduti fra il 1998 e il 2002 nei boschi del Monte Maggiore.
Nel 2003 Francesco Jodice (fotografo) e Kal Karmar (regista Californiano) si occuparono del caso realizzando un film documentario. L’intervista a Vincenzo Izzo e Carmela Carusone sono tratte proprio da quel film. Era il 14 febbraio del 1999, quando si perdono le tracce di Raffaele Izzo. Aveva 86 anni.

(Guarda l’intervista)

vincenzoizzo-carrmelacarusone

Leggi anche:

PONTELATONE – 14 febbraio 1999, Raffaele Izzo svanisce nel nulla: un mistero lungo 15 anni. Stesso destino per altre 4 persone

FORMICOLA – I misteri del Montemaggiore: da 14 anni nessun caso risolto. Il quadrilatero della paura

 

 

Guarda anche

Piedimonte Matese – Correte, c’è una donna colta da malore in casa: ma lei è sparita. A casa c’è solo il cane

Piedimonte Matese – A casa è rimasto solo il suo cane che continua ad abbaiare …