Ultim'ora

ALIFE – Caso Pece, due le piste seguite dagli investigatori

ALIFE –  Caso Pece, due le piste principalmente batture dagli investigari: una legata a problemi economici, l’altra a vicende sentimentali. Oggi gli investigatori, su mandato del magistrato, avvieranno  i controlli sui conti correnti intestati al 34enne e alle sue aziende. Sarà controllata anche la regolarità dei pagamenti ai fornitori.  L’uomo resta introvabile, svanito nel nulla da due giorni.  Un commerciante di Alife – Salvatore Pece, di 34 anni – introvabile da due giorni. Prima di sparire avrebbe lasciato un biglietto dove chiedeva scusa – ai suoi familiari e alla fidanzata –  per la sua decisione. Poi il buio. L’unica traccia resta il suo furgone, ritrovato ieri mattina, parcheggiato nei pressi della stazione ferroviaria di Vairano Scalo. Pece gestiva due affermate attività commerciali, una ad Alife l’altra in Molise, esattamente a Venafro. Proprio dalla pescheria della cittadina molisana scatta l’allarme lanciato dai familiari, preoccupati per l’impossibilità di comunicare con Salvatore. La porta del negozio viene forzata dai vigili del fuoco ma all’interno, dell’uomo, nessuna traccia.  Le ricerche del 34enne sono continuate anche ad Alife, attraverso i carabinieri della locale stazione, guidati dal maresciallo Aceti. Pece che ad Alife gestisce una storica pescheria da poco tempo aveva acquistato una nuova struttura a Venafro. Secondo quanto riferito da alcune indiscrezioni non ci sarebbero motivi particolari capaci di giustificare  un insano  gesto del giovane. Le attività commerciali procedevano bene ed anche la vita dell’uomo si svolgeva con regolarità e serenità. Dopo il ritrovamento del furgone nei pressi di una stazione ferroviaria, prende più corpo l’ipotesi dell’allontanamento volontario, magari legato a vicende sentimentali o a problemi legati all’attività commerciali. I Carabinieri di Venafro, durante la giornata di ieri, hanno ascoltato le testimonianze dei dipendenti delle pescherie, i familiari e gli amici più stretti. Oggi potrebbero essere impiegate unità cinofile e mezzi aerei per intensificare le ricerche dello scomparso. Nella prossima estate, Salvatore aveva programmato il suo matrimonio.  Intanto la segnalazione della sparizione è stata lanciata su tutto il territorio nazionale con la speranza che qualcuno possa contribuire alla soluzione del caso. Incredulità in paese dove sono tantissimi gli amici di Salvatore. Sconcerto e incredulità sono i sentimenti più diffusi. Increduli i genitori e i due fratelli, così come la fidanzata. Per tutti non esisteva alcun motivo capace di giustificare un gesto simile. Probabilmente del caso, se non ci arriveranno svolte,  sarà inteessato anche il programma di Rai3, Chi l’ha Visto? Ogni anno in Italia scompaiono migliaia di persone di ogni età.  Per pianificare e coordinare sul territorio le attività di ricerca delle persone scomparse, è stato predisposto un documento che indica le specifiche tecniche da adottare in tali circostanze.  Si tratta delle linee guida per favorire la ricerca di persone scomparse, condivise con i rappresentanti del “Tavolo Tecnico Interforze”, istituito sulla base del Protocollo d’intesa dell’11 aprile 2008 tra il Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse e il Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza

Guarda anche

Piedimonte Matese – Schianto sulla provinciale, feriti e disagi al traffico

Piedimonte Matese – Ennesimo incidente stradale lungo la provinciale che collega l’Alto Casertano con il …