Ultim'ora

SANT’AGATA DEI GOTI – Plebiscito a New York per il sindaco dalla parte dei poveri. E’ la politica che non si vergogna di ricominciare dagli ultimi. Bill De Blasio non dimenticata Sant’Agata Dei Goti

SANT’AGATA DEI GOTI -Bill De Blasio, candidato democratico di origini italiane, è il nuovo sindaco di New York. Gli exit poll e le prime proiezioni già non lasciavano dubbi, come del resto i sondaggi delle ultime settimane: il repubblicano Joe Lotha era staccato di almeno 30 punti. A confermare la vittoria di De Blasio la telefonata di congratulazioni arrivata da Barack Obama.  Per Lotha, pupillo dell’ex sindaco Rudolph Giuliani, che si proponeva come il candidato più in continuità con i dodici anni di regno incontrastato del miliardario Michael Bloomberg, è stata una vera e propria debacle.

Il sindaco di Sant’Agata: ”Cittadinanza onoraria a de Blasio”

Carmine Valentino, primo cittadino della città d’origine dei nonni del candidato sindaco di New York, in provincia di Benevento, dichiara: “Il suo punto di forza è l’impegno nel sociale e la disponibilità nei rapporti umani, che deriva dalle sue origini italiane e meridionali in particolare”

Nypost: “Back to Ussr” – “Back to USSR”, titolava invece il New York Post a proposito della vittoria annunciata del “populista” De Blasio, la cui agenda progressista prevede più tasse per i ricchi e più servizi sociali per le classe sociali più deboli, passando per un aumento del salario minimo. Obiettivi che non sarà per nulla facile raggiungere, ma che imprimeranno una vera e propria svolta liberal alle politiche della prima città d’America.

I ringraziamenti “mutilingue” di De Blasio –  “Grazie New York”, ha twittato De Blasio appena usciti i primi exit poll. A Brooklyn è esplosa la festa. Alla Park Slope Armory, quartier generale dell’italoamericano, i fan sono in delirio. “Il nostro lavoro è appena iniziato”, esulta il vincitore, a cui lo sconfitto Lotha ha telefonato per le congratulazioni. “Siamo molto orgogliosi”, urla De Blasio. Poi si rivolge alla folla festante anche in spagnolo: “Empezamos a caminar como una sola ciudad”, cominciamo a camminare come una sola città.

Poi il saluto all’Italia: “Grazie a tutti”, ha detto nella lingua dei nonni materni che emigrarono negli Stati Uniti dal sud Italia. E un saluto particolare va a Sant’Agata dei Goti (Benevento), dove nella nottata, come a Brooklyn, sono esplosi i festeggiamenti.

McAuliffe governatore della Virginia, Christie del New Jersey – Il candidato democratico Terry McAuliffe si aggiudica la poltrona di governatore della Virginia, battendo il repubblicano Ken Cuccinelli. In New Jersey è invece stato il candidato repubblicano a vincere la corsa per la poltrona di governatore, aggiudicandosi il secondo mandato a scapito della candidata democratica Barbara Buono.

Trionfale successo di Bill De Blasio, l’italo-americano impegnato nella lotta contro la povertà, divenuto stanotte sindaco di New York con una percentuale di consensi superiore al 70%. Nella foto l’abbraccio con uno dei due figli avuti dalla sua compagna femminista nera e in passato dichiaratamente lesbica, impegnata al suo fianco in una campagna che ha sovvertito tutti i pronostici. E’ davvero un ribaltamento culturale nella metropoli del capitalismo finanziario che ha visto crescere insieme alla ricchezza di una minoranza privilegiata anche il numero dei senza casa e dei tagliati fuori. Un vero ricambio della politica: l’idea che si possano raccogliere vasti consensi assumendo come prioritaria la lotta contro la povertà. Esattamente ciò che non ha osato fare la sinistra italiana.

Guarda anche

Ailano – Scuola dell’infanzia, i bambini salutano l’anno scolastico con la recita “Una parola magica… “GRAZIE”

Ailano – Questa mattina presso la scuola dell’infanzia di Ailano, i bambini hanno voluto ringraziare …