Ultim'ora

Cellole. -Una serenata di tradizione: il gruppo folkloristico l’Ariella di Cellole omaggia il primo cittadino Guido Di Leone durante la festa per il matrimonio con la sua Antonella

Cellole (di Tommasina Casale) – Nel cuore della festa organizzata per la comunità di Cellole, una sorpresa emozionante ha fatto vibrare l’atmosfera gioiosa della serata. Il gruppo folkloristico L’Ariella di Cellole ha reso omaggio al primo cittadino Guido Di Leone con una serenata di antiche melodie e balli popolari cellolesi. In una nota struttura turistica, centinaia di persone si sono riunite per festeggiare e augurare il meglio al loro sindaco. Ma è stata la presenza dell’Ariella a dare un tocco di autenticità e tradizione alla serata. Le vecchie canzoni popolari di Cellole hanno risuonato nell’aria, portando con sé ricordi e emozioni che solo la musica delle radici può suscitare. È stata una serata di condivisione e di orgoglio per la cultura locale, dove la comunità ha potuto riscoprire le proprie radici attraverso le note e i passi del passato. Il presidente del gruppo Ariella, Biagio Palladino, ha dimostrato ancora una volta il suo impegno instancabile nel preservare e diffondere le tradizioni popolari di Cellole. Questo evento non è solo un omaggio al sindaco, ma anche un segno tangibile dell’importanza che Cellole attribuisce alla conservazione delle sue antiche tradizioni. Guido Di Leone, da parte sua, ha accolto con gratitudine e commozione questo gesto di affetto e di rispetto per la cultura locale. In un’epoca in cui le tradizioni rischiano di essere dimenticate o trascurate, iniziative come quella dell’Ariella sono un faro di speranza e di continuità. Cellole dimostra così di essere una comunità viva e consapevole delle proprie radici, pronta a preservare e tramandare il proprio patrimonio culturale alle generazioni future.

Guarda anche

Dragoni – Esce dall’elettrauto e l’auto prende fuoco, salvato dal gestore dell’autolavaggio

Dragoni – Nella zona del Ponte Margherita di Dragoni, una fiat panda ha improvvisamente preso …